Politica - 08 maggio 2018, 15:34

Celebrazioni per l'aniversario della Ue al Museo Galata

Presso la sezione Memoria e Migrazioni mercoledì 9 maggio numerosi studenti genovesi parteciperanno ad una visita guidata, finalizzata a valorizzare i principi fondativi dell'Europa unita

Celebrazioni per l'aniversario della Ue al Museo Galata

Il 9 maggio è la giornata dedicata alla celebrazione dell’atto di nascita ufficiale dell’Europa comunitaria, avvenuto con la presentazione della dichiarazione Schuman.

Il 9 maggio 1950, infatti, il Ministro degli Esteri francese, Robert Schuman, in collaborazione con Jean Monnet, ideatore ed artefice della dichiarazione, gettava le basi per la creazione di una istituzione europea sovranazionale, poi concretizzatasi nella Ceca. Essendo il 2018 l’anno europeo del Patrimonio Culturale, la Festa dell’Europa del Centro Europe Direct Genova si svolgerà al Galata – Museo del Mare proprio per sottolineare l’importanza culturale del porto di Genova nel flusso migratorio italiano dei secoli XIX e XX. Genova sarà la prossima sede del Museo Nazionale dell’emigrazione italiana.

Mercoledì 9 maggio alle 9,30 la giornata inizierà con la visita alla sezione Memoria e Migrazioni del Galata degli studenti degli Istituti Comprensivi di Staglieno e di Sturla e dell’Istituto di Istruzione Superiore “Montale – Nuovo IPC”.Dalle 11 alle 13 nell’Auditorium, dopo i saluti di Nicoletta Viziano, presidente del Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, Introduzione alla Carta del Mare, a cura del Mu.MA.Interverranno: il parlamentare europeo Brando Benifei, per il Centro Europe Direct Gianluca Saba (responsabile Ufficio relazioni internazionali del Comune di Genova) e per gli altri enti organizzatori Carlotta Gualco (direttrice Centro in Europa).

I ragazzi dell’ IC Staglieno, IC Sturla e IIS E. Montale – Nuovo presenteranno i loro lavori sul tema del patrimonio culturale europeo di Genova, e gli studenti di alcune scuole secondarie superiori di Genova interpreteranno la versione ridotta dello spettacolo “Di ferro e di speranza”, regia di Serena Carbone.

RG


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU