More Style | 06 luglio 2019, 11:30

La moda per principianti con Anna Venere

La genovese Anna Venere, specializzata nello studio delle forme del corpo, spopola rendendo la moda uno strumento per valorizzare la bellezza intrinseca in ognuno di noi.

La moda per principianti con Anna Venere

Sorriso, intraprendenza, occhi vivaci e luminosi. Questa è Anna Venere, la genovese che ha trasformato la sua passione per la moda in una professione. Il suo interesse in particolare riguarda lo studio delle forme del corpo e l'individuazione degli abiti adatti a valorizzarle. La sua è una missione volta ad aiutare le donne a capire quello che davvero le valorizza in base alle loro caratteristiche personali. Un percorso che passa dall’individuazione del vestito giusto, alla consapevolezza dei propri punti di forza, al rafforzamento dell’autostima.

L’idea nasce da una domanda che Anna si pone da anni. Come capire cosa ci dona? Sfogliando libri e riviste di moda, la risposta non arrivava e pertanto decide di rispondere lei stessa a tale quesito. Nel 2010 apre il blog “Moda per principianti” con la finalità di spiegare le diverse forme del corpo e come un abito possa stare bene a una persona piuttosto che un’altra. Piano piano Anna trasforma questo hobby in un lavoro. Lascia il suo impiego per dedicarsi solo a questa passione, grazie alla quale si sposta tra le diverse città italiane per consulenze personali e corsi. Inoltre tramite l'online, Anna raggiunge donne ovunque, creando percorsi personalizzati.

Nella sua attività fondamentale è stato il supporto della Rete al femminile, l’associazione nazionale senza scopo di lucro volta a promuovere l’imprenditoria al femminile, attiva anche a Genova. Lei stessa ci racconta quanto è stato importante questo supporto.

"Sono una ragazza dalle tante idee e per il futuro ho molti progetti, tra cui una grossa collaborazione che partirà a settembre. La cosa che però più mi ha aiutato a scegliere la strada della libera professione, oltre a vari corsi di formazione e marketing, è stata una rete di altre libere professioniste che è appunto la Rete al Femminile,. Faccio parte di questa associazione da 4 anni e da 1 sono nel consiglio direttivo e ho potuto constatare come attraverso lo scambio e la condivisione non ci si senta soli e sopraffatti dalle sfide dell’imprenditoria ma si riesca invece a creare insieme anche progetti più grandi".

Virginia Grozio

Leggi tutte le notizie di MORE STYLE ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium