/ Meraviglie e leggende di Genova
Meraviglie e leggende di Genova - La Loggia della Mercanzia

Meraviglie e leggende di Genova - La Loggia della Mercanzia

Attualità

Tra gli edifici più rappresentativi del centro storico, la loggia, nota anche con il nome di Banchi, fu voluta dai padri del Comune in un luogo strategico per la città

Meraviglie e leggende di Genova - La Cheullia

Meraviglie e leggende di Genova - La Cheullia

Attualità

La cheullia è stata muta testimone della storia del quartiere di Madre di Dio, oggi completamente distrutto. Un pensiero speciale alla professoressa Fiorella Guarnero Merello

Meraviglie e leggende di Genova - La leggenda dell’Albero d’oro

Meraviglie e leggende di Genova - La leggenda dell’Albero d’oro

Attualità

Una breve via che conduce all’ingresso di villa Imperiale porta un nome particolare, via dell’Albero d’oro, che si rifà a una leggenda popolare dal prezioso insegnamento

Meraviglie e leggende di Genova - La “Fortezza” di Sampierdarena

Meraviglie e leggende di Genova - La “Fortezza” di Sampierdarena

Attualità

La villa che oggi ha l’appellativo di “fortezza” venne fatta costruire a metà del ‘500 su un’antica creuza da Giovanni Battista Grimaldi, considerato uno degli uomini più ricci di Genova

Immagine proviene dal Fondo Paolo Monti, di proprietà BEIC e collocato presso il Civico Archivio Fotografico di Milano., CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66097163

Meraviglie e leggende di Genova - Villa Lomellini Rostan

Attualità

Costruita nella seconda metà del ‘500, la villa conserva degli straordinari affreschi di Bernardo Castello e che in passato era famosa in tutta Europa per il suo giardino all’inglese, tra i più ammirati del ‘700

Meraviglie e leggende di Genova - Perché sui portali si trova San Giorgio che sconfigge il drago?

Meraviglie e leggende di Genova - Perché sui portali si trova San Giorgio che sconfigge il drago?

Attualità

Tanti sono i portali giunti fino ai giorni nostri, decorati con pregevoli fregi che raffigurano il Santo caro ai Genovesi. Ma perché alcuni potevano decorare il portale in questo modo?

Meraviglie e leggende di Genova - Perché si dice “E’ caduta una bagascia in mare”?

Meraviglie e leggende di Genova - Perché si dice “E’ caduta una bagascia in mare”?

Attualità

Negli ultimi giorni si è tanto parlato di posizionare una targa in ricordo delle prostitute genovesi che, con il loro obolo, contribuirono alla crescita del porto. Il loro legame coi moli era particolare, tanto da dare origine a...

Meraviglie e leggende di Genova - La torre di Guglielmo Embriaco

Meraviglie e leggende di Genova - La torre di Guglielmo Embriaco

Attualità

Tradizionalmente indicata a ridosso dei palazzi della famiglia, la torre dedicata al Testa di Maglio è da cercarsi, in quel che ne resta, poco distante

Meraviglie e leggende di Genova - Via del Campo

Meraviglie e leggende di Genova - Via del Campo

Attualità

In epoca altomedievale fuori dalle mura, via del Campo mantiene da allora il suo nome e deve la sua fama anche a Fabrizio De André

Meraviglie e leggende di Genova - Piazza delle Erbe

Meraviglie e leggende di Genova - Piazza delle Erbe

Attualità

Oggi conosciuta come luogo nevralgico della movida, piazza delle Erbe sin dal ‘600 è stata sede di un mercato di ortaggi per cui fu costruito il barchile che ancora si trova al centro della piazza

Meraviglie e leggende di Genova - La funicolare di Sant’Anna

Meraviglie e leggende di Genova - La funicolare di Sant’Anna

Attualità

La funicolare, chiamata così per la vicinanza con l’omonimo convento della stazione a monte, è il più antico impianto realizzato a Genova

Meraviglie e leggende di Genova - La fontana di piazza De Ferrari

Meraviglie e leggende di Genova - La fontana di piazza De Ferrari

Attualità

Riferimento per turisti e genovesi, la fontana di piazza De Ferrari ha una storia tutta particolare che si slega dalla realizzazione della piazza, costruita con la demolizione del colle del Morcento

Meraviglie e leggende di Genova - Il campanile di San Donato e il fantasma di Stefano Raggi

Meraviglie e leggende di Genova - Il campanile di San Donato e il fantasma di Stefano Raggi

Attualità

Raggi, accusato di essere in procinto di compiere un colpo di Stato, si uccise con uno stiletto nascosto in un crocifisso e si racconta che ancora oggi il suo fantasma si possa veder vagare in San Donato, avvolto da una tunica...

Meraviglie e leggende di Genova - Via Prè

Meraviglie e leggende di Genova - Via Prè

Attualità

Parallela alla riva del mare, nascosta tra via Balbi e via Gramsci, via Prè oggi è un susseguirsi di alti palazzi ai cui piedi si trovano botteghe, negozi e ristoranti multiculturali eredità di una Genova luogo di scambio di...

Meraviglie e leggende di Genova - Quando al Palasport suonarono i Rolling Stones

Meraviglie e leggende di Genova - Quando al Palasport suonarono i Rolling Stones

Attualità

Poco più di un’ora di concerto per la band capitanata da Mick Jagger che il 9 aprile del 1967 si esibì in un doppio concerto

Meraviglie e leggende di Genova - Palazzo San Giorgio

Meraviglie e leggende di Genova - Palazzo San Giorgio

Attualità

Il palazzo, realizzato sulla riva del mare nel XVII secolo, è stato il luogo attorno al quale si sono sviluppati i principali eventi della storia marittima genovese e non solo

Meraviglie e leggende di Genova - Riccardo Pacifici e la deportazione genovese

Meraviglie e leggende di Genova - Riccardo Pacifici e la deportazione genovese

Attualità

Le truppe tedesche riuscirono con l'inganno a ottenere i registri della comunità ebraica di Genova. Il rabbino capo scelse di rimanere in città finendo con l'essere arrestato e deportato. Non fece mai più ritorno da Auschwitz.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium