/ Cultura

Cultura | 31 marzo 2021, 10:30

Superconduttori: una nuova scoperta targata Unige e CNR

I ricercatori Paolo Solinas, Andrea Amoretti hanno scoperto come sia possibile generare coppie di quasi-particelle nei materiali superconduttori applicando elevati campi elettrici.

Superconduttori: una nuova scoperta targata Unige e CNR

I ricercatori Paolo Solinas, Andrea Amoretti del Dipartimento di Fisica dell'Università di Genova e Francesco Giazotto NEST, Istituto Nanoscienze-CNR e Scuola Normale Superiore di Pisa hanno scoperto come sia possibile generare coppie di quasi-particelle nei materiali superconduttori applicando elevati campi elettrici.

Negli anni Cinquanta Julian Schwinger, uno dei più grandi fisici del secolo scorso, predì che fosse possibile creare una coppia elettrone-positrone dal vuoto, attraverso l’applicazione di un campo elettrico molto intenso. Purtroppo, questa previsione non ha trovato verifica sperimentale, a causa degli intensissimi campi elettrici necessari (1018 V/m) che non sono ancora accessibili nei laboratori di fisica.

La nuova scoperta fatta in Unige e CNR dimostra che un effetto simile può verificarsi nei materiali superconduttori, sotto l’azione di campi elettrici realizzabili in laboratorio. Questo risultato ha importanti implicazioni teoriche e applicazioni tecnologiche in campi che vanno dal calcolo quantistico alla metrologia.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium