/ Cronaca

Cronaca | 08 ottobre 2019, 18:00

Sicurezza: nuove telecamere in Centro Storico e al Cep di Pra'

Due telecamere in zona Canneto e una al Cep in Via Ungaretti come deterrente a chi danneggia i locali della via e getta rifiuti ingombranti dove non è consentito

Sicurezza: nuove telecamere in Centro Storico e al Cep di Pra'

"In zona Canneto verranno installate altre due telecamere, una all'inizio e un'altra alla fine della via, con un contestuale aumento dei passaggi di controllo della polizia locale. Questo è quanto mi ha riferito in aula l'assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino, rispondendo alla mia interrogazione in merito alle continue lamentele di residenti e commercianti sul fracasso del post movida, causato spesso da ubriachi e sbandati che utilizzano le saracinesche delle attività commerciali come percussioni", dichiara Lorella Fontana, capogruppo della Lega in Comune.

"Nel 2019, nel centro storico, sono state impiegate 115 pattuglie, per un totale di 610 operatori e le sanzioni per consumo e detenzione di alcool sono aumentate dalle 45 del 2018, alle 211 di quest'anno. L'amministrazione è attenta alla problematiche del centro storico, come dimostrano l'aumento dei controlli, le sanzioni e la revoca delle licenze a quei locali che fanno cattivo commercio".

Intanto anche al Cep sarà installata una nuove telecamera, come spiega Fabio Ariotti, consigliere della Lega: "nel quartiere di via Ungaretti e al Cep. Questo è quanto ho richiesto in consiglio comunale in merito alla sicurezza di alcuni quartieri del ponente, in questo caso nella zona di via Ungaretti. Diversi cittadini da tempo mi segnalano il continuo abbandono di rifiuti ingombranti, auto e motorini rubati, occupazioni abusive, personaggi che si appropriano di posteggi liberi rompendo i vetri delle auto come intimidazione affinché nessuno parcheggi più in determinate zone. Ritengo importante tutelare i residenti da questi comportamenti deleteri, aumentare i controlli e procedere con nuove installazioni di videosorveglianza per portare avanti l'importante percorso di questa nuova amministrazione comunale nella lotta al degrado della nostra città. L'assessore Garassino, rispondendo alla mia interrogazione, ha confermato l’utilizzo di un nuovo fondo che riuscirà a soddisfare le esigenze delle periferie genovesi in tema di sicurezza e decoro, soprattutto per quanto riguarda usa lotta alle discariche abusive".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium