/ Politica

Politica | 27 febbraio 2020, 16:29

Itas mutua, assessore Benveduti: “Genova non si può permettere la perdita di altri posti di lavoro”

"Facciamo nostra la preoccupazione dei sindacati che rappresenteremo nei prossimi giorni all’amministratore delegato Raffaele Agrusti"

Itas mutua, assessore Benveduti: “Genova non si può permettere la perdita di altri posti di lavoro”

“Genova non si può permettere la perdita di altri posti di lavoro – dichiara l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti – abbiamo incontrato questa mattina le rappresentanze sindacali di Itas mutua per raccogliere le loro preoccupazioni a fronte del nuovo piano industriale 2020-2022 dell’azienda che prevede il trasferimento di più della metà del personale nelle sedi di Milano e Trento”.

“Una preoccupazione – aggiunge l’assessore – che facciamo nostra e che rappresenteremo nei prossimi giorni all’amministratore delegato Raffaele Agrusti ricordando, nei limiti delle nostre competenze, che è propria della mutua la caratteristica di essere una compagnia che ha l’interesse di rivolgersi al sociale, alla famiglia dei propri dipendenti e allo sviluppo del territorio. Eticità che sta venendo meno in base alle ultime decisioni aziendali e che intendiamo tutelare nell’interesse dei nostri concittadini; la nostra regione non può permettersi di perdere professionalità, competenza, occupazione e peso economico e sociale in un settore che ha visto Genova nel passato essere capitale della finanza e delle assicurazioni e che oggi i sindacati ci hanno confermato essere in buona salute”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium