/ Eventi

Eventi | 03 marzo 2020, 09:44

Sestri Levante: al MuSel si festeggiano le donne e la Resistenza

Speciale promozione per le donne in visita al Museo: sabato 7 e domenica 8 marzo, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, tutte le donne entreranno gratuitamente e riceveranno in omaggio una cartolina

Sestri Levante: al MuSel si festeggiano le donne e la Resistenza

Anche quest’anno il MuSel, il Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante, propone una serie iniziative in occasione della Festa della Donna e una speciale promozione per le donne in visita al Museo: sabato 7 e domenica 8 marzo, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, tutte le donne che visiteranno il nostro Museo entreranno gratuitamente e riceveranno in omaggio una cartolina che ritrae delle bambine divertite nel giocare a girotondo, storico scatto di Giacomo Borasino, fotografo dei primi del Novecento. Sul retro della cartolina, a ricordo della visita, la splendida e significativa poesia “Donna che s’apre a riviere” del genovese Giorgio Caproni.

Sabato 7 marzo, alle ore 17, nella sala Carlo Bo, al primo piano di Palazzo Fascie, si terrà la presentazione del libro di Daniele La Corte, "La Resistenza svelata – L'agente segreto suor Carla De Doni", a cura dello storico Giorgio Getto Viarengo. "La Resistenza svelata – L'agente segreto suor Carla De Doni" (Fusta Editore) è un romanzo storico nel quale - sullo sfondo della lotta di Liberazione in Piemonte - spicca il personaggio realmente esistito di suor Carla De Doni, agente segreto per coraggio e amore di giustizia.

L'autore, con rigore storico e taglio giornalistico, ci racconta le vicissitudini, i pensieri, i timori e i sogni di una protagonista davvero stra-ordinaria: Suor Carla - donna e monaca, medaglia d'argento al valor militare per la Resistenza, staffetta partigiana, agente del servizio X, l'Intelligence fondata e coordinata da Aldo Sacchetti, tenente del Regio Esercito, attiva nella Resistenza e nella Liberazione piemontese. Numerosi i viaggi in treno per portare viveri e messaggi ai partigiani, altrettanti gli atti di coraggio che la contraddistinsero. Pochissimi giorni prima della Liberazione, proprio durante una di queste sue "missioni", il convoglio sul quale viaggiava venne mitragliato da un aereo americano. Gravemente ferita, per mesi lottò contro la morte. La sua guarigione è attribuita a un miracolo del torinese don Filippo Rinaldi, terzo successore di San Giovanni Bosco (lo stesso Rinaldi è stato riconosciuto Beato da Papa Giovanni Paolo II).

Daniele La Corte giornalista e scrittore, firma di principali quotidiani nazionali, tra i quali il Corriere della Sera, Avvenire, La Repubblica, La Stampa e su tutti Il Secolo XIX. Nel 2002 ha ricevuto l’onorificenza di Chevalier de l’Ordre des Art et des Lettres. Appassionato di storia contemporanea, ha pubblicato "Il coraggio di Cion. La vera storia del partigiano Silvio Bonfante".

La presentazione del libro si terrà in occasione della Festa della Donna, ed è organizzata da MuSel in collaborazione con il Sistema Bibliotecario urbano e l'Associazione A.Bi.Ci di Sestri Levante.

Sempre in collaborazione con Sistema Bibliotecario e Associazione A.Bi.Ci. si svolgeranno anche le iniziative previste per domenica 8 marzo. Alle ore 15, visita guidata (3 Euro) “Storia di donne a Sestri Levante” a cura di Marzia Dentone, Conservatrice del MuSel. Prenotazione obbligatoria entro le 17 di sabato 7 marzo: 0185/478530 - info@musel.it. Seguirà un reading a cura di Deborah Riccelli, scrittrice e formatrice esperta in violenza di genere, crimine familiare e stereotipi del linguaggio. Le letture saranno tratte dai libri dell’autrice: “Mille e più farfalle” e “Nessuno potrà più udire la mia voce” e, infine, si potrà gustare il tè offerto dall’Associazione Il Tè delle donne del mondo, un’occasione unica per organizzare un evento singolare che unisce realtà differenti per celebrare la donna, e l’umanità in generale, nel migliore dei modi.

Durante la visita al MuSel si potrà ammirare e, perché no, emozionarsi, tra le immagini di un video proposto al quarto piano del Museo, appositamente preparato per la Festa della Donna, con fotografie di donne in una Sestri Levante d’altri tempi, dalla fine dell’Ottocento alla metà del Novecento: donne rappresentate nella loro vita quotidiana, nel loro lavoro, nelle loro fatiche. Lo scopo di questo breve video è dare rapidi “tocchi” di vita per raccontare storie di donne e storia di Sestri Levante e non solo, e magari far uscire dal Museo con un sorriso in più. Il video è stato realizzato grazie ad una selezione di immagini di fotografi storici di inizio Novecento come Emmy Andriesse e Giacomo Borasino, avute grazie alla passione e alla disponibilità dello storico Sandro Antonini, e grazie alla raccolta della collezione privata di Alba Zolezzi, appassionata della storia di Riva Trigoso. Il video sarà proprio lo spunto da cui partire per la speciale visita guidata delle ore 15 “Storie di donne a Sestri levante”. Partendo dal museo i partecipanti potranno ammirare le splendide immagini di Emmy Andriesse, la quale frequentò Sestri Levante nella prima metà del Novecento e, rimanendone affascinata, ritrasse donne, madri, instancabili lavoratrici, così come le pitture di Dina Bellotti, gli scritti di Rosa Luxemburg, le storie di chi ha frequentato Sestri Levante come turista tra cui anche cantanti quali Mia Martini, una passeggiata tra il centro e il lungomare a ricordare donne note e meno note ma comunque importanti per la storia di Sestri Levante, come la fondatrice delle Suore della Presentazione di Maria al tempio dalla fine dell’Ottocento dedite all’istruzione delle bambine: insomma tanti spunti, tante testimonianze di vita e arte che si cercherà di scoprire passo dopo passo.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium