/ Attualità

Attualità | 10 luglio 2020, 16:09

Palmaro, tris di concerti in Villa De Mari: si parte domani sera

Confermata, pur con posti a sedere ridotti, la rassegna musicale organizzata dall’associazione 'MusicArt' insieme al consorzio associazione 'Villa De Mari' e con la direzione artistica di Maria Rosa Morlé

Palmaro, tris di concerti in Villa De Mari: si parte domani sera

In edizione ridotta, e con capienza limitata a causa delle misure anti covid, ma i concerti alla Villa De Mari di Palmaro si faranno anche quest’anno: e l’impegno profuso dalla direttrice artistica della rassegna Maria Rosa Morlé pure stavolta va a buon fine e giunge a un risultato concreto; sarebbe stato veramente un peccato per il Ponente genovese perdersi questa kermesse, invece si è riusciti ad organizzare tre serate con ospiti di prestigio e un programma variegato.

‘Musica a Villa De Mari’ edizione 2020 è come sempre a cura dell’associazione musicale ‘MusicArt’ insieme al consorzio associazione ‘Villa De Mari’ e gode dei patrocini sia del comune di Genova che del Municipio VII Ponente, oltre che del sostegno di Psa Voltri-Pra’ e Coop Liguria. “I concerti - afferma Morlé - si tengono presso la chiesetta di Villa De Mari: attualmente sono tre, come da locandina. I posti a sedere, purtroppo, saranno ridotti per poter mantenere le distanze di sicurezza, ma per noi la cosa importante è ricominciare, sperando di poter continuare a settembre. Come sempre, l’ingresso è gratuito”.

Si parte domani sera, sabato 11 luglio, alle 21: il concerto è intitolato ‘La musica è una cosa meravigliosa’ e avrà per solisti il soprano Sandra Pacetti, il baritono Carlo Prunali, il violinista Constantin Ciobanu e il pianista Massimo De Stefano, che saranno presentati da Gabriella Mazza. Sabato 18 luglio invece, sempre con inizio alle 21, spazio al Genuenses Quartet, con il programma ‘Musiche dal mondo’: in scena la cantante Betty Ilariucci, con Mauro Calligaris all’accordeon, Anselmo Cerriana al violino e Roberto Logli al pianoforte. Terzo ed ultimo appuntamento sabato 25 luglio, ancora alle 21 si esibirà la Zena singer band, in uno spettacolo di canzoni e di teatro sulle musiche dei cantautori genovesi. L’ingresso a tutti e tre gli eventi è libero, fino ad esaurimento dei posti a disposizione, che sono stati ridotti a cinquanta, in ottemperanza ai vari decreti anti Covid 19; per informazioni è possibile contattare il numero 335/6031398.

Nota anche come Villa delle Orsoline, Villa De Mari è una dimora patrizia genovese fatta erigere dalla famiglia Pinelli nel XVI secolo. Nel 1580 subì il primo restauro, che affiancò all’edificio originario una torretta, visibile ancora oggi. Poi, nel 1634, Filippo Maria Pinelli ne commissionò un ulteriore ampliamento, affidando i lavori a Bartolomeo Bianco, architetto di spicco nella zona e che aveva lavorato anche alla vicina Villa Doria Podestà. In epoca più recente, nel Novecento, la famiglia intestataria cedette la proprietà alle suore Orsoline negli anni Sessanta: queste la trasformarono in una scuola con asilo, elementari, medie e superiori. Quindi, i passaggi ad Arte e al Comune di Genova.

Da ricordare che, nel 2006, alcuni comitati organizzati dai cittadini, tra cui gli Amici di Villa De Mari e il Comitato per Pra’, si sono occupati del ripristino dei giardini e della cappella, finanziando i costi di pulizia e manutenzione con alcune manifestazioni di quartiere tra cui sagre e eventi musicali. Come quelli che ricominciano domani sera.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium