/ Genova

Genova | 04 agosto 2020, 17:00

Coldiretti Liguria, stagione 2020: "21,1 mln di italiani in vacanza ad agosto"

"I Borghi dell’entroterra e il record di Bandiere Blu della costa, fanno della nostra regione una meta ambita per passare le proprie vacanze anche nell’estate del Covid-19, sempre in completa sicurezza"

Coldiretti Liguria, stagione 2020: "21,1 mln di italiani in vacanza ad agosto"

Sono 21,1 milioni gli italiani che si concederanno almeno un giorno di vacanza fuori casa nel mese di agosto, con un calo, a livello nazionale, dell’11% rispetto allo scorso anno a causa dell’emergenza coronavirus. Grazie ai piccoli borghi dell’entroterra, dove scoprire storia e tradizioni locali, e al record di Bandiere Blu 2020(sinonimo di acque pulite e ottimi servizi balneari ), riconoscimento dato a ben 32 località della costa, la Liguria rimane una meta molto apprezzata dai viaggiatori, nonostante, quest’anno, pesino sulle vacanze,  nell’ordine, le difficoltà economiche, la paura del contagio ed i timori per il futuro.  

È come commenta Coldiretti Liguria l’analisi Coldiretti/Ixè dove si sottolinea che a causa della situazione, a livello nazionale,  si è rafforzata  l’abitudine tutta italiana di concentrare le partenze, nel mese di agosto, il mese che è di gran lunga il più gettonato dell’estate ma anche quello che fa segnare il calo minore delle presenze nazionali, dopo il crollo del 54% a giugno e del 23% a luglio su tutta la Penisola. Il timore del virus e la volontà di attendere un miglioramento della situazione hanno portato, infatti, molti turisti a rimandare il più possibile la partenza.

“il turismo è uno dei punti di forza della nostra regione – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa – ed è un buon segno che, nonostante il Coronavirus, i viaggiatori italiani continuino a scegliere, il nostro mare e i caratteristici paesaggi liguri per trascorrere le proprie vacanze. La scelta di un soggiorno più locale, che non comporta grandi spostamenti, ha fatto segnare, nel mese di luglio, un lento ma incoraggiante aumento di presenze anche nella nostra regione, che compensano i numeri ancora ridotti di presenze straniere. Segnali positivi, nonostante le difficoltà, si sono registrati per le strutture agrituristiche che, spesso situate nell’entroterra in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola, oltre ad ampi spazi all’aperto, sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza anti contagio. Gli agriturismi di Campagna Amica Terranostra, oltre ad essere i luoghi dove ricaricarsi a contatto con la natura in completa sicurezza, sono anche strutture che hanno fatto della distintività e qualità i propri cavalli di battaglia e dove si ha la possibilità di apprezzare le ricette tipiche locali, custodite da generazioni di agricoltori. Chi invece sceglierà il mare per la propria vacanza, potrà assaporare il meglio del pesce a miglio zero grazie agli ittiturismi Campagna Amica Liguria presenti, dove i pescatori propongono le ricette tipiche del mar Ligure. Come più volte sottolineato è però indispensabile facilitare gli spostamenti all’interno della regione: i disagi riscontrati sulla rete autostradale, dove corsie uniche e cantieri aperti provocano, code e rallentamenti, devono essere superati al più presto, perché solo così si potrà rimettere pienamente in moto la potente macchina del turismo ligure”.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium