/ Economia

Economia | 25 febbraio 2021, 07:00

Bitcoin e Tesla, la plusvalenza ricavata dall'acquisto di Bitcoin potrebbe superare l'utile del 2020 generato vendendo auto

Il valore del Bitcoin non accenna a fermarsi: negli ultimi tempi, infatti, la celebre criptovaluta si è guadagnata una fama via via sempre più elevata, tanto da diventare la moneta virtuale principale con cui fare affari.

Bitcoin e Tesla, la plusvalenza ricavata dall'acquisto di Bitcoin potrebbe superare l'utile del 2020 generato vendendo auto

Il valore del Bitcoin non accenna a fermarsi: negli ultimi tempi, infatti, la celebre criptovaluta si è guadagnata una fama via via sempre più elevata, tanto da diventare la moneta virtuale principale con cui fare affari. Il celebre imprenditore di Tesla, Elon Musk, sembra che abbia fatto grandi cose con la famosa criptovaluta.

Tesla acquista Bitcoin

Stando a quanto dicono alcune indiscrezioni, Elon Musk con Tesla ha deciso in investire in Bitcoin patrimonio di ben 1.5 miliardi di dollari nella celebre criptovaluta tanto utilizzata sul web. Il potere di questa moneta non sembra arrestarsi minimamente, tanto che nelle ultime ore non fa che registrare dei tassi di crescita via via sempre più elevati: si parla addirittura di un intraday pari a 52.520 dollari, portando la capitalizzazione complessiva a ben 1.000 miliardi di dollari.

Il Bitcoin aveva quadruplicato il suo valore gia nel 2020: in questi primi mesi del 2021, invece, le cose non sembrano volersi fermare. Basti pensare, infatti, che in appena due mesi il bitcoin ha conosciuto una crescita del 75%. Il caso di Elon Musk la dice lunga sul valore che sta acquisendo il Bitcoin giorno dopo giorno: dopo aver investito un patrimonio di circa 1.5 miliardi di dollari (ad un prezzo medio di 37.000 dollari), Elon Musk si sta preparando ad una vera e propria plusvalenza. Se quanto riportato dovesse corrispondere al vero, infatti, le cifre dovrebbero aggirarsi intorno ai 721 milioni, registrando così una plusvalenza superiore ai profitti dell'ultimo bilancio.

Quando sono cambiate le cose?

I dati fanno pensare che tra Gennaio e Febbraio l'imprenditore Sudafricano abbia mescolato le carte in tavola, adottando così una strategia di compravendita di Bitcoin tale da fargli registrare le cifre di cui si sta parlando in questi giorni. Nello specifico, infatti, se l'8 Febbraio 2021 Musk avesse acquistato i Bitcoin avrebbe ricavato circa 465 milioni di dollari, posto che il prezzo si aggirava intorno ai 38.000 dollari. Tuttavia, diversi dettagli fanno pensare che questa strategia si sia verificata già un po' di tempo prima, esattamente quando Musk usò sul suo account Twitter l'hashtag bitcoin; il tutto può essere ricondotto al 29 Gennaio 2021, giorno in cui presumibilmente si è verificato questo acquisto che comporterà sicuramente dei grossi introiti all'imprenditore Sudafricano.

A far storcere il naso circa questa operazione, però, è soprattutto il fatto che le azioni di Tesla abbiano subito un calo considerevole: bisogna tenere in considerazione il fatto che, in effetti, che il valore azionario della società è sceso del 5%, attestandosi così su un valore per ogni singola azione decisamente basso. In ogni caso gli analisti hanno fatto notare che Tesla attualmente vale 675 dollari, ragione per cui continua a mantenere il suo equilibrio piuttosto alto rispetto al suo valore generale negli ultimi tre mesi (periodo in cui Tesla ha conosciuto un'affettiva diminuzione del suo valore azionario registrando diversi crolli dei titoli).

Che plusvalenza ha il guadagnato di Tesla?

Contrariamente a quanto si possa pensare, il guadagno di Elon Musk potrebbe non conoscere un'effettiva variazione: fino ad ora non ci sono ancora notizie concrete che possano affermare il fatto che Musk abbia effettivamente venduto i Bitcoin. Si può dire, quindi, che fino ad ora si parla di un guadagno virtuale, poiché tutte le plusvalenze che derivano da questa particolare manovra verrebbero immesse nel circuito del bilancio aziendale sottoforma di profitti, non registrando quindi particolari cambiamenti nel capitale di Elon Musk. In definitiva, quindi, grazie ad un'astuta manovra economica è molto probabile che la plusvalenza derivata dall'acquisto di Bitcoin possa superare di molto l'ultimo bilancio del 2020, motivo per il quale- posto che sia così effettivamente- tutta questa circostanza potrebbe accrescere in maniera interessante il capitale societario di Tesla, consolidando così la posizione di Musk nell'economia mondiale.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium