/ Economia

Economia | 08 aprile 2021, 07:00

E' ancora Covid nel calcio italiano

Non solo Juventus, non solo Torino e non solo giocatori. Anche membri dello staff delle squadre italiane sono risultati positivi.

E' ancora Covid nel calcio italiano

Anche Bernardeschi, giocatore della Juventus è risultato positivo al Covid-19, a seguito dei controlli previsti, la Juventus ha pubblicato ufficialmente la positività del giocatore. Dopo Ronaldo, Dybala, De Ligt, McKennie, Cuadrado, Sandro, Bonucci, Bentancur, Demiral sembra ancora che il virus non voglia lasciare in pace i giocatori juventini, alcuni di loro ancora in isolamento tra l'altro.

Bernardeschi salterà quindi le prossime partite contro Napoli, Genoa, Atalanta e probabilmente anche quella col Parma, ma non lascerà da parte il proprio allenamento, seguendo i protocolli, visto che per fortuna non presenta sintomi. Sarà colpa della partita contro il Toro?

Ieri difatti era stato proprio il Torino, a dover comunicare la notizia di un caso di positività, messo in isolamento, allertando la squadra juventina come di dovere, ma senza fare nomi per rispettare la privacy del giocatore.

Non solo Juventus, non solo Torino e non solo giocatori. Anche membri dello staff delle squadre italiane sono risultati positivi già ieri, insieme al caso anonimo del club torinese, si continuano i tamponi come da regolamento in tutte le squadre i membri che hanno a che fare con loro.

Per fortuna risultati del tutto negativi nell'Inter di oggi che comunque dovrà ripetere i tamponi prima della partita di domani contro il sassuolo.  

Milan preoccupatissimo perché Donnarumma possa risultare anche lui positivo, a causa della sua vicinanza  a Bonucci sull'aereo. Il Milan spera non dover rinunciare per le prossime partite al portiere titolare.

Focolaio nazionale quindi, molti dello staff del football italiano hanno dovuto accettare la notizia di positività del test al rientro dagli impegni della Nazionale.

Casi già rivisti, rientri da partite e positività ormai superate, resta però la difficoltà della gestione delle partite sul campo, con l'assenza di giocatori che possono cambiare i risultati o addirittura come successo nella serie B dell'Empoli, l'impossibilità totale di presentarsi alla partita o quella di serie A tra Lazio e Torino, dove si era deciso per una nuova data di scontro.

Questi continui ed improvvisi cambiamenti non facilitano di certo la felicità dei tifosi e delle case di scommesse ei siti di recensioni, che vedono come situazioni non sportive influiscono negli eventi sportive, senza colpe alcune. 

Quindi non solo nel calcio ci si deve imbattere in infortuni o clima poco convenevole, ma nell’ultimo anno una carica molto importante è dovuta al coronavirus che vede protagonisti tantissimi giocatori che fortunatamente hanno potuto affrontarlo senza conseguenze del tutto negative.

Non resta quindi che aspettare i futuri test negativi dei membri ad oggi in isolamento.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium