/ Politica

Politica | 04 agosto 2021, 10:45

Corsa ai vertici Anas, le voci su De Carolis non convincono la Lega. Rixi: "Uno schiaffo ai liguri"

I rumours danno il manager, uomo di fiducia del gruppo Atlantia nell'era del crollo del Morandi, tra i papabili. In rivolta gli esponenti del Carroccio

Corsa ai vertici Anas, le voci su De Carolis non convincono la Lega. Rixi: "Uno schiaffo ai liguri"

Spero siano infondate le voci che danno Ugo De Carolis in corsa per il vertice di Anas. Già amministratore delegato di Aeroporti di Roma, è stato manager di fiducia del gruppo Atlantia nell'era Castellucci. Sarebbe uno schiaffo per tutti i liguri. Chiediamo al ministro Giovannini di smentire le voci che indicano De Carolis al vertice di Anas”.

Lo dice in una nota il deputato della Lega Edoardo Rixi, componente della Commissione Trasporti e responsabile nazionale Infrastrutture.

La voce, partita dai corridoi romani, non ha però destato l'indignazione del solo segretario regionale, ma anche di diversi esponenti del Carroccio intervenuti sulla questione per invitare il ministro delle infrastrutture e della Mobilità Sostenibile a ponderare al meglio la scelta.

Come il senatore Paolo Ripamonti, che ha sottolineato come sarebbe qualcosa più di uno sgarbo per Genova, che "ha sofferto e pagato un altissimo prezzo anche in conseguenza di managerialità inadatte ed impresentabili" o il collega Francesco Bruzzone, secondo cui "il futuro e la sfida della ripartenza delle grandi realtà infrastrutturali strategiche di questo Paese come Anas, passano anche da nomine dei vertici inattaccabili, specchiate nel loro passato ed affidabili nel loro futuro, tutto il contrario cioè di una ipotetica designazione di Ugo De Carolis alla testa di Anas".

Anche i consiglieri regionali Mai e Alessio Piana hanno espresso il loro disappunto in una nota dove, oltre a ricordare il passato di De Carolis, si parla anche di un affronto "nei confronti del nostro territorio, che ha sofferto per il tragico crollo del Ponte Morandi e continua tuttora a subìre fortissimi disagi a causa del disastro autostrade".

"La scelta di chi dovrà risollevare un colosso come Anas non può rispondere a logiche che esulano dall'adeguatezza dei candidati e delle loro storie professionali: ne va del futuro della nostra economia e delle scelte fondamentali che il Paese dovrà compiere" ha chiosato Bruzzone.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium