/ Municipio Medio Levante

Municipio Medio Levante | 05 agosto 2021, 16:30

Corso Torino, occorre ripristinare i parcheggi

In Consiglio Municipale approda il discorso del ritorno della delimitazione di sosta delle automobili sulla sede stradale, grazie alla mozione presentata da Gian Carlo Moreschi (Italia Viva Gruppo Misto)

Corso Torino, occorre ripristinare i parcheggi

Corso Torino, occorre ripristinare i parcheggi. In Consiglio Municipale approda il ripristino della delimitazione di sosta delle automobili sulla sede stradale. La problematica è oggetto di una mozione presentata dal consigliere di Municipio VIII Medio Levante, Gian Carlo Moreschi di Italia Viva Gruppo Misto. In dettaglio si indica il tratto di corso Torino 20 - 22 e la mancata omogeneità sul tratto tra corso Buenos Aires e via Invrea, controviale di Levante.

Moreschi chiede di attivarsi presso gli assessorati e uffici comunali preposti per sollecitare il ripristino della delimitazione dei parcheggi aderenti al marciapiede direttamente sulla sede stradale, anche nel tratto prospiciente l’edificio contraddistinto dai civici 20 e 22.

In premessa spiega che nel 2012 nel controviale di Levante di corso Torino, tra corso Buenos Aires e via Invrea, per garantire gli spazi di sicurezza per pedoni e automobilisti, causa presenza di parcheggi anche in aderenza alle aiuole, furono delimitati i posti auto, anche occupando, in parte, la sede del marciapiede.

“Con le opere di rifacimento per lotti - aggiunge - si sono progressivamente eliminati i parcheggi aderenti alle aiuole, reintegrando quello lato marciapiede, sulla sede stradale. Nella realizzazione del terzo lotto, conformemente agli altri, in questo caso si è provveduto a realizzare posti moto in aderenza all’aiuola, in sostituzione di quelli per auto, come da foto allegata recuperata dalla applicazione Google Street View del settembre 2020, che rappresenta la precedente configurazione degli spazi”.

Inoltre nel tratto immediatamente prossimo all’incrocio con corso Buenos Aires, in corrispondenza dei due civici 20 e 22, differentemente dalla restante parte del controviale, permane la sosta parziale sul marciapiede: “Gli ingombri degli spazi disponibili - chiude Moreschi - sembrerebbero poter consentire oggi il pieno recupero della fruibilità del marciapiede anche per il tratto in questione”.

Quindi si chiede di porre rimedio. In un’altra questione, sempre inerente la viabilità, ecco il tasto dolente dell’Isola Azzurra. Per il consigliere occorrono interventi di facilitazione della sosta degli autoveicoli in Blu area. Sul tavolo: l’orario d’operatività delle Isole Azzurre. “Con le giuste facilitazioni nei confronti delle attività commerciali penalizzate dall’epidemia Covid-19, sono aumentati in modo elevatissimo gli spazi stradali occupati da dehor e tale condizione resterà probabilmente sino al termine ultimo dell’ordinanza sindacale che consente l’occupazione suolo senza oneri, ad oggi previsto al 31 dicembre”.

Si evidenziano le preoccupazioni manifestate dai residenti: “Alla ripresa dell’attività scolastica la presenza degli abitanti di zona tornerà ai valori massimi e, con loro, anche degli automezzi di loro proprietà, il cui uso avviene in orari definiti dalle necessità di movimento casa-lavoro e ritorno”.

Questi orari, con riferimento a quello di rientro, sono quasi sovrapponibili con il termine ultimo della validità dell’operatività delle Isole Azzurre. La mozione impegna il presidente e la Giunta Municipale ad attivarsi presso gli assessorati e uffici comunali preposti per richiedere un congruo anticipo della conclusione dell’operatività delle Isole Azzurre presenti sul territorio municipale per i soli autoveicoli dotati del tagliando Blu Area territorialmente valido, così da aumentare i posteggi a loro disponibili.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium