/ Cronaca

Cronaca | 01 dicembre 2021, 08:51

Chiusura notturna di nove locali della movida, Bertini (Assest): "Soddisfatto in parte, ma contento che si prenda coscienza del problema"

"Con un po' di coraggio il provvedimento si sarebbe potuto estendere a tutta la settimana, visto che ormai il baccano c'è tutte le sere"

Chiusura notturna di nove locali della movida, Bertini (Assest): "Soddisfatto in parte, ma contento che si prenda coscienza del problema"

"Dopo anni finalmente il problema movida è stato affrontato, ma con un po' di coraggio si poteva ottenere di più". A dichiararlo è Giancarlo Bertini, presidente del comitato Assest, Associazione Centro Storico Est in merito al provvedimento del Comune che ha disposto la chiusura notturna nei week end e nei festivi e prefestivi fino al 31 gennaio, di nove locali della movida del centro storico.

Bertini, insieme ad altri abitanti aveva da tempo chiesto misure drastiche per il contenimento della vita notturna, arrivando addirittura a proporre la chiusura di tutti i locali prima di mezzanotte per tutte le sere della settimana.

La misura del comune lo soddisfa in parte: "E' positiva - commenta a La Voce di Genova - perché dopo anni il problema non è più negato e finalmente si è deciso di fare qualcosa, significa che l'amministrazione ha voluto prendere atto di questo grave problema".

"Con un po' di coraggio - continua - il provvedimento si sarebbe potuto estendere a tutta la settimana, visto che ormai il baccano c'è tutte le sere. Noi inoltre avevamo chiesto di chiudere tutte le attività, per dare un segnale. Il problema di fondo è che ci sono troppi locali nell'arco di pochi metri, una densità che non ha senso, che genera rumori che vanno ben oltre i limiti di decibel consentiti in un centro storico".

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium