/ Cronaca

Cronaca | 13 gennaio 2022, 16:07

Morte di David Rossi, la mail con cui annuncia il suicidio, alla base dell'archiviazione dell'inchiesta genovese, sarebbe falsa

Un nuovo documento arrivato alla polizia postale rivelerebbe che la mail sarebbe stata creata il 7 marzo 2013, il giorno dopo la morte di Rossi

Morte di David Rossi, la mail con cui annuncia il suicidio, alla base dell'archiviazione dell'inchiesta genovese, sarebbe falsa

La mail con cui l’ex capo della comunicazione di Monte dei Paschi di Siena David Rossi avrebbe annunciato il suicidio sarebbe falsa perché scritte dopo la sua morte. È l’ultima rivelazione sull’inchiesta relativa a quanto accadde il 6 marzo 2013, quando Rossi volò dalla finestra del suo ufficio.

La mail il cui testo recitava “Stasera mi suicido, sul serio. Aiutatemi!!!”, era stata inviata all’ex amministratore delegato di Mps Fabrizio Viola, che agli inquirenti ha detto di non ricordare di averla ricevuta. Il presunto annuncio di Rossi di voler farla finita era stato uno degli elementi che aveva portato la procura di Genova a chiedere l’archiviazione sull’inchiesta a carico dei colleghi della procura di Siena sulle modalità con cui erano state svolte le indagini.

I nuovi sviluppi, raccontati da L’Espresso, potrebbero ribaltare la situazione. Secondo il documento arrivato alla polizia postale, la mail di cui esistono due versioni, sarebbero state create il 7 marzo 2013, quindi dopo la morte di Rossi.

Nel frattempo, l’ufficio di presidenza della commissione d’inchiesta che indaga sulla sua morte ha nominato come consulenti i magistrati Carlo Nordio, ex procuratore aggiunto a Venezia e Roberto Alfonso, ex procuratore generale presso la Corte di Appello di Milano. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium