/ Economia

Economia | 20 gennaio 2022, 07:58

In Via San Sebastiano nasce un nuovo polo della ristorazione genovese

Un format poliedrico di brasserie, club e spazio eventi, creando così una completa esperienza food gourmet in pieno centro città ma al riparo della frenesia del traffico cittadino

In Via San Sebastiano nasce un nuovo polo della ristorazione genovese

Il 25 Gennaio 2022 in via San Sebastiano, nella tranquilla piazzetta antistante il Best Western City Hotel, nascerà insieme a PEsciolino, affermato ristorante della città con i suoi piatti di mare, Ladidà: un format poliedrico di brasserie, club e spazio eventi, creando così una completa esperienza food gourmet in pieno centro città ma al riparo della frenesia del traffico cittadino.


PEsciolino, ristorante la cui menzione compare su tre edizioni della guida Michelin, presenta una cucina prevalentemente di mare, dall’impronta semplice, ma innovativa, all’insegna della pesca sostenibile e della stagionalità della materia prima, propone da sempre anche i classici Gamberi Mandorlati e la Zuppa di Pesce senza spine, pilastri dell’esperienza ristorativa ventennale della proprietà.


Patrizia Iacconi, detta la Franca, titolare del ristorante e front woman in sala, assieme allo chef Mirco Cogo che, dal 2016, con le sue intuizioni gourmet, ha portato PEsciolino al successo, accoglie a pranzo e a cena clienti locali e

internazionali sia nelle sale all’interno del Best Western City Hotel, che nelle adiacenti sale in stile marinaro con ingresso in Vico Domoculta 14r. Una formula forte nel tempo, percepita come “casa” da i molti habitué.


Ladidà – Italian Brasserie & Club, rivela nella forma e nel contenuto un’identità casual e stravagante. Il menu della brasserie – di terra – si concentra sul rispetto del chilometro zero e della stagionalità della materia prima; al piano superiore si potrà terminare la serata con una selezione di amari e distillati, musica jazz e un’ambientazione da salotto. Thea Castagnetti, co-proprietaria dell’attività e socia del gruppo Hotma Hotels, ha riportato in patria il giovane chef genovese Gabriel Ulivieri, impegnato in ristoranti d’élite in Svizzera, Spagna e Francia (Mirazur,

Mentone).


Situato in Via San Sebastiano 13, precedente sede del “Muá”. Il locale ha subìto un’opera di ristrutturazione totale, ad opera dello studio di interior designer di Studio MILO (Milano & Londra). Il soft opening è previsto in data 25 Gennaio 2022 con una triplice offerta:


- Italian Brasserie, dal pranzo alla cena passando per il tea-time e aperitivo

- The Parlor Club, per gli amanti dei distillati e dopocena

- Meeting Venue, una sala polifunzionale per eventi privati e aziendali interconnessa con i servizi della brasserie e del club

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium