/ Innovazione

Innovazione | 07 giugno 2022, 10:59

Il Festival dello Spazio porta a Busalla i principali finanziatori europei della Space Economy

Di livello altissimo il tradizionale panel del 1° luglio a Villa Borzino, dove le maggiori imprese e molte start-up promettenti del settore potranno entrare direttamente in contatto con alti rappresentanti delle agenzie erogatrici dei finanziamenti per le infrastrutture satellitari e con i nuovi fondi di investimento per i progetti spaziali

Il Festival dello Spazio porta a Busalla i principali finanziatori europei della Space Economy

Mai come quest'anno si annuncia di straordinaria importanza, per il livello e l'autorevolezza dei partecipanti, il panel che ad ogni edizione il Festival dello Spazio di Busalla dedica alla Space Economy: venerdì 1° luglio, a partire dalle ore 11, si daranno infatti appuntamento a Villa Borzino personalità che, solitamente, è possibile vedere riunite in rarissime occasioni e solo nelle grandi capitali, come Bruxelles, Parigi o Roma.

Ci saranno Fiammetta Diani, head of Market, downstream and innovation department dell'Euspa, la nuova agenzia spaziale della Commissione Europea; Gianluigi Baldesi, senior commercialisation officer dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa); Marino Fragnito, senior vice president, head of Vega business unit Arianespace; Mauro Piermaria, head of innovation and space economy dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi). A loro si affiancheranno Walter Cugno, vice president exploration and science domain di Thales Alenia Space Italia; e Cristina Leone, senior vice president di Leonardo, presidente del Ctna – Cluster tecnologico nazionale aerospazio.  

"Sono quasi stupito che tante persone così importanti convergano a Busalla da città europee lontane – dichiara l'astronauta Franco Malerba, artefice della magia del Festival dello Spazio. – In alcuni casi si tratta di ritorni, in altri si tratta di prime volte di cui ovviamente siamo molto orgogliosi. Dietro la partecipazione di ciascun vip dello spazio c’è l’apprezzamento dei vertici delle rispettive organizzazioni per l’evento-Festival, un sentimento che, non essendo certo Busalla una capitale mondiale, non può che essere giustificato della qualità del programma del nostro Festival".

Il panel sulla Space Economy rappresenterà quindi l'occasione di avere, seduti allo stesso tavolo, i principali finanziatori delle infrastrutture satellitari (Esa, Euspa, Asi) e dei molteplici bandi di appalto per l’acquisto di prodotti e servizi innovativi ad esse collegati. Un'opportunità per le tante ed importanti imprese a loro volta invitate a partecipare per raccontare le loro storie di successo, come Sitael, Rina, Nanoracks e Tyvac, e start-up come Sidereus, SpaceV o Neptune. Previsto, infine, un panel riservato ai nuovi fondi privati di investimento per progetti spaziali, presenti al Festival anche per identificare la prossima start-up meritevole di quotazione in borsa, seguendo le orme di D-Orbit, che partecipò al Festival 2021.

Il programma completo della sesta edizione del Festival dello Spazio, a Busalla dal 30 giugno al 3 luglio prossimi, sarà svelato nella sua interezza nelle prossime settimane.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium