/ Sanità

Sanità | 17 novembre 2022, 17:47

'Amore e passione dopo gli anta', il 23 novembre un evento al Ducale con la sessuologa Sara Padovano

“Il titolo dell'incontro – spiega Padovano a La Voce di Genova – è augurante, perché è 'Il meglio deve ancora venire...'

'Amore e passione dopo gli anta', il 23 novembre un evento al Ducale con la sessuologa Sara Padovano

Sara Padovano, sessuologa e psicoterapeuta genovese, il prossimo 23 novembre alle 18.45 sarà alle Terrazze di palazzo Ducale per un convegno su amore e passione dopo gli anta, un'occasione per dialogare sulla 'passione in pensione', gioco di parole che è anche il titolo del libro scritto insieme all'insegnante e scrittrice Luana Valle, già presentato alla Feltrinelli e al mercato di corso Sardegna.

All'incontro saranno presenti Sara Padovano, Luana Valle, l'architetto Feng Shui Barbara Borello, lo psichiatra Mario Amore e il cardiologo Edoardo Casati. Durante l'incontro si terranno le letture degli attori Patrizia Ercole e Enrico Mughetti, l'esibizione finale di tango del maestro Lio Arippa e le installazioni dell'artista Virginia Caffiero.

Il titolo dell'incontro – spiega Padovano a La Voce di Genova – è augurante, perché è 'Il meglio deve ancora venire...', diamo prospettive di positività alle persone che intervengono. Ci saranno due sessioni di speech, la prima gestita da me, Luana Valle e da Barbara Borello. La seconda sessione sarà gestita dai medici Mario Amore e Edoardo Casati".

Come si vive la passione dopo una certa età?

Ognuno deve trovare il suo modo, i terapeuti possono dare dei suggerimenti, ma devono rimanere tali, ognuno deve trovare il suo vestito e proprio come un vestito che si adatta, anche la sessualità, il modo di amarsi, di farsi amare può cambiare come cambiano le stagioni della vita. Questo non significa diventare appassiti, ma trovare il modo di fiorire a seconda dell'età anagrafica che si sta vivendo. Secondo me è molto bello perché questo ci dà una prospettiva di ottimismo e di possibilità di rimettersi in gioco”.

Il suo libro trae dall'esperienza con i suoi clienti?

Assolutamente sì, è nato anche grazie a loro oltre che a Luana Valle che mi ha aspettata per due anni e mezzo. È stato bellissimo condividere queste storie, cercare di essere vicina a queste persone dando loro prospettive di rinascita o modi differenti per trovare un modo meno doloroso e sofferente di vivere. La sessualità oggi non è più un tabù come un tempo, per fortuna e io ho molte donne che vengono in terapia per parlare di problemi sessuologici e anche per lamentarsi dei partners che dopo una certa età diventano poco attivi. Dall'altra parte c'è il tema dell'autostima erotica secondo la quale le donne, quando stanno all'interno di una coppia e la sessualità non funziona, senza farsi domande si danno la colpa. Alle volte non è così, l'anello si può aggiustare lavorando con entrambi i partner o a volte si può cambiare partner”.

Cosa può causare il calo del desiderio?

Quando si prova attrazione nei confronti di una persona il cervello dà delle scariche di adrenalina, tutto dà una sensazione di euforia pazzesca. Nessuno ci dice che questa fase è determinata nel tempo, bisogna prendersi cura della propria passione, del proprio desiderio. L'innamoramento è una fase con tanta dopamina, ma dopo un po', quando l'innamoramento si trasforma in legame e amore vero e proprio viene meno. Tanti scambiano questa stabilità con noia o mancanza di interesse nei confronti del partner. Per questo noi esperti suggeriamo delle strategie meravigliose che con impegno vanno praticate per prendersi cura del proprio desiderio”.

Se non si riesce si cerca altrove?

Quella è l'ultima spiaggia, è inutile incaponirsi in una relazione che abbiamo capito che non funziona. Questo forse è tipico un po' più nelle donne che negli uomini, perché sono attratte dai belli e impossibili, difficilmente raggiungibili, oggi ci sono tanti narcisisti in circolazione. A volte lasciare andare fa meno male che trattenere, quindi se incontriamo un uomo che non è disponibile ad amarci, non perché non siamo amabili, attraenti o indesiderabili, ma perché è un uomo innamorato soltanto di se stesso o forse neanche, in quel caso conviene cambiare”.

Come si trova un giusto equilibrio?

C'è uno psicoteraupeta americano, Mark Klein che parla di intelligenza sessuale, quella competenza che dobbiamo utilizzare per vivere bene la sessualità, che vuol dire viverla in modo equilibrato, che non diventi un problema, un impegno lontano dal piacere. Ognuno di noi deve trovare il proprio modo e poi condividerlo col partner. Spesso c'è ancora tanta mancanza di conoscenza e di consapevolezza sul tema della sessualità, ci sono tanti falsi miti come la dimensione, i tempi di durata o i problemi di erezione che spesso vengono auto diagnosticati. Sono tutti modi di pensare che derivano da leggende metropolitane. Ritroviamo noi stessi, stiamo sul nostro piacere e proviamo a vedere come può diventare armonioso con il piacere del partner, e parliamoci, condividere la propria intimità è come essere un musicista che suona in armonia con un'orchestra”.

Ci sono anche uomini che le parlano dei problemi a letto?

Sì, vengo contattata da molti uomini rispetto alla terapia sessuologica, che non è l'unica che faccio. Ricevo contatti per problemi di erezione, che in alcune situazioni lo sono, in altre no. La defaillance esiste in tutti gli ambiti, anche in quello sessuale. Diventa un problema perché ci spaventiamo, un deficit erettivo sconvolge lei e lui e questo si ripercuote come una bomba, perché più ci si spaventa meno si sarà in grado di avere un'erezione. Chi ha paura deve fare dell'altro, ovvero scappare o difendersi. Se non ci si spaventa, ma si accetta che possa succedere, ricomincia a funzionare, è un messaggio difficile da far passare”.

Francesco Li Noce

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium