/ Economia

Economia | 25 novembre 2022, 13:07

'Mancato rinnovo del contratto integrativo', insorgono i lavoratori dei marchi del fast fashion

Questo pomeriggio presidio e volantinaggio davanti a Zara in via XX Settembre

'Mancato rinnovo del contratto integrativo', insorgono i lavoratori dei marchi del fast fashion

Si terrà questo pomeriggio dalle ore 17 alle ore 18 il presidio con volantinaggio davanti al negozio Zara di Via XX Settembre a Genova organizzato da Filcams Cgil.

Dopo un anno di discussione con le organizzazioni sindacali di categoria, il gruppo ITX Italia che comprende Zara, Stradivarius, Pull&Bear, Oysho, Bershka, ecc., ha respinto l’ipotesi di rinnovo del contratto integrativo. Migliorare l’organizzazione del lavoro e riconoscere aumenti economici al personale non sono obiettivi del Gruppo che fattura milioni di euro.

Lavoratrici e lavoratori sono stanchi e amareggiati per la mancata valorizzazione del proprio lavoro e della propria professionalità.

Per queste ragioni è stato indetto a livello nazionale da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs lo stato di agitazione.

A Genova, lo sciopero del personale dei punti vendita sopra citati si terrà sabato 26 novembre con presidio alle ore 12 davanti al punto vendita di Zara in Via XX Settembre.

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium