/ Politica

Politica | 05 luglio 2024, 11:56

Ora è ufficiale, Mabel Riolfo ritorna in Forza Italia: “Sposo la linea moderata, c’è bisogno di stabilità e affidabilità”

Dopo l’addio alla Lega, un breve periodo nel Gruppo Misto e ora l’annuncio a Roma insieme al segretario nazionale Antonio Tajani e al coordinatore regionale Carlo Bagnasco

Mabel Riolfo con Carlo Bagnasco e Claudio Muzio

Mabel Riolfo con Carlo Bagnasco e Claudio Muzio

La cosa era nell’aria da tempo, ma mancava l’annuncio ufficiale. Dalla sede romana di Forza Italia è stato il presidente Antonio Tajani ad annunciare il ritorno in azzurro di Mabel Riolfo, eletta in Regione tra le fila della Lega e attualmente nel Gruppo Misto dopo l’addio al ‘Carroccio’.

Mabel aderisce al gruppo di Forza Italia ed è parte del percorso che serve per portare il partito al 20% alle prossime elezioni politiche” con queste parole il vicepremier Tajani ha annunciato l’ingresso di Riolfo. “Anche in Liguria ci stiamo rafforzando, non siamo in giunta ma siamo in maggioranza - ha aggiunto Tajani che poi, in merito alle vicende giudiziarie che hanno coinvolto il presidente Toti, ha aggiunto - seguiamo e siamo garantisti, sosteniamo la giunta e siamo convinti che debba andare avanti. Sarà poi Toti a prendere le decisioni più opportune”.

Per me è un ritorno a casa - così Mabel Riolfo nelle sue prime parole in casacca azzurra - torno perché sposo i principi moderati di Forza Italia, penso che sia la parte moderata della nostra maggioranza e che ci sia bisogno di stabilità e affidabilità e sposo i valori del Partito Popolare Europeo, i concetti di un partito liberale, riformista, progressista ma attento alle tradizioni del nostro Paese”.

Per Carlo Bagnasco, segretario regionale del partito, “l’ingresso di Mabel Riolfo testimonia il buon lavoro che stiamo facendo in Liguria, la linea di Tajani sta convincendo i liguri e l’elettorato ed è quella giusta. Ad oggi siamo al 10% e sicuramente siamo una forza politica destinata a crescere. Dove governiamo lo facciamo bene con la nostra linea dimostrazione. Ora siamo in tre in consiglio regionale e siamo determinanti”.

Pietro Zampedroni


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium