/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 14 maggio 2019, 17:34

Multedo, in via dei Reggio si consuma la fiera degli annunci

Sono passati altri quarantacinque giorni dalla Commissione Municipale dove si parlava della messa in sicurezza del casello autostradale. Chiarotti: “Non ho saputo più nulla, convocherò un’altra riunione”. Installati dei segnali, ma è una misura assolutamente insufficiente

Multedo, in via dei Reggio si consuma la fiera degli annunci

Quarantacinque giorni di nulla. Altri quarantacinque giorni di nulla. Ancora quarantacinque giorni di nulla. Era lo scorso primo aprile quando, nella sede distaccata del Municipio VII Ponente a Pegli, si discuteva, alla presenza dell’assessore comunale alla Viabilità, Stefano Balleari, dei tecnici di Palazzo Tursi, dei consiglieri municipali e del presidente del VII Ponente Claudio Chiarotti di una sistemazione il più possibile definitiva di via dei Reggio, a proposito della messa in sicurezza della curva e del tratto immediatamente successivo al casello autostradale, teatro poco più di un anno fa di un incidente mortale.

Peccato che, alla luce di quanto accaduto dopo, e degli impegni non ancora osservati, quella data possa ancora configurarsi come un pesce d’aprile. Solo che, su questo tema, nessuno ha voglia di scherzare e di fronte a una situazione di rischio pressoché quotidiano (tra camion che si sfiorano nel tratto più stretto della curva a gomito, mezzi che transitano contromano, altri che scivolano quando l’asfalto è viscido e persone che attraversano pronte a fare da bersaglio) ci sia veramente poco da ridere.

Come mai in quarantacinque giorni non si è fatto nulla? Quali sono gli altri intoppi che bloccano il progetto di messa in sicurezza? Che fine hanno fatto i tecnici di Palazzo Tursi con i loro disegni? E che cosa ha da dire in merito l’assessore Balleari, che ama infarcire i suoi post su Facebook con l’hashtag #andiamoavanti? Anche per Multedo si sta andando avanti? E con quale ritmo?

A segnalare un minimo intervento migliorativo è Fabio Ariotti, consigliere comunale della Lega che molto più dell’assessore competente si è interessato della questione, scrivendo pure diverse mail ad Autostrade. “Ci sono dei segnali in più, almeno quelli”, commenta. Ma è chiaro a tutti, e ad Ariotti per primo, che assolutamente non basta. Che i cartelli sono utili, ma da soli non sono efficaci. Che va ridefinita la segnaletica orizzontale. Che va chiarito una volta per tutte il raggio della curva. Che va stabilito una volta per tutte dove collocare le strisce pedonali, se installare dei dossi, se e dove mettere un semaforo.

La Commissione Municipale dello scorso primo aprile era andata in questa direzione: ci si era lasciati con l’impegno d’installare un impianto semaforico a chiamata per tutti quei pedoni che devono attraversare la strada. Autostrade, nel contempo, si era impegnata a posare asfalto di tipo antisdrucciolo per prevenire lo slittamento dei mezzi pesanti, specie in giornate di pioggia.

E poi? Spariti di nuovo tutti. Perplesso anche il presidente del Municipio VII Ponente Claudio Chiarotti (che sul problema non ha competenza diretta): “La Commissione si era chiusa con un indirizzo piuttosto chiaro - ricorda - Poi non ho avuto più riscontri, né dal Comune né da Autostrade. Mi risulta che siano stati installati alcuni cartelli di segnaletica verticale e nulla più. Stando così le cose, dovrò convocare un’ulteriore Commissione per capire a che punto siamo e se si ha intenzione di andare avanti, e come”.

Intanto, ancora questa mattina, un mezzo pesante ha fatto manovra contromano. I multedesi filmano, fotografano, segnalano e continuano a scontarsi contro il muro di gomma dell’indifferenza, dell’accidia, dell’irresponsabilità. Autostrade, Palazzo Tursi: che cosa stiamo aspettando? Solitamente in primavera, con l’arrivo delle belle giornate, il tempo del letargo dovrebbe essere finito.

C’è qualcuno vivo là fuori? 

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium