/ Politica

Politica | 06 ottobre 2019, 17:56

Pegli, domani assemblea pubblica sui lavori ai sovrappassi

L’incontro, nella sede del Municipio VII Ponente in via Pallavicini, è atteso da tempo. Saranno date informazioni pratiche sulle chiusure al traffico veicolare e ferroviario e sulle modifiche alla viabilità. La prima fase prevede la costruzione di una passerella pedonale

Pegli, domani assemblea pubblica sui lavori ai sovrappassi

Lavori ai sovrappassi ferroviari di Pegli, siamo giunti al dunque. Dopo mesi di indiscrezioni, conferme e smentite, cittadini lasciati senza alcuna informazione precisa e qualche allarmismo di troppo, finalmente sono in arrivo le informazioni ufficiali e verrà presentato ai residenti il cronoprogramma degli interventi.

Appuntamento domani, alle ore 18,30, presso la sede pegliese del Municipio VII Ponente, in via Pallavicini. La convocazione, indetta dallo stesso Municipio, è partita dal presidente Claudio Chiarotti, che sarà presente di persona, insieme al neo assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Genova, Pietro Piciocchi, ai tecnici dei Lavori Pubblici del Comune di Genova, alla Direzione Mobilità di Tursi e ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, che si occuperà direttamente del cantiere, un appalto da circa due milioni di euro.

Il sovrappasso che verrà chiuso al traffico veicolare è quello di via Martiri della Libertà, mentre per quello di via de Nicolay si opererà in un secondo momento, e questo intervento sarà gestito direttamente dal Comune. La cittadinanza è invitata all’incontro, anche perché si tratta di un momento molto importante di condivisione: saranno fornite informazioni pratiche sulla durata dei lavori, sulla chiusura della tratta ferroviaria tra Genova e Ventimiglia, sul percorso degli autobus delle linee collinari, sulle strade alternative da poter percorrere per chi utilizza auto e moto.

Di sicuro, contestualmente alla demolizione del vecchio manufatto, sarà realizzata una passerella pedonale, in modo da non chiudere completamente il transito. Questa sarà costruita accanto alla spalla di levante dell’attuale sovrappasso, perché qui sotto passano tutti i sottoservizi. Non si sono potute, quindi, accogliere le richieste dei commercianti, che speravano nella spalla di ponente per non perdere il passaggio dei pedoni davanti ai loro negozi.

Tutte le informazioni di dettaglio saranno comunque date nel corso dell’incontro, che era già stato annunciato più volte dal precedente assessore comunale ai Lavori Pubblici, Paolo Fanghella.

Proprio Fanghella, in una delle sue ultime interviste, aveva dato alcune anticipazioni circa i lavori: “È un cantiere molto complicato, che comporta chiusure al traffico veicolare, ferroviario e che modificherà il transito dei pedoni attraverso un’apposita pensilina. Fare delle scelte il meno impattanti possibile è nostro compito e ci stiamo ragionando profondamente. Nel mese di ottobre, verrà realizzata la passerella pedonale, adiacente al sovrappasso di via Martiri. Sarà sul lato di levante, solo perché qui sotto passano i sottoservizi, quindi solo per questo motivo, e non per altro, non abbiamo potuto accontentare i commercianti della zona, che avrebbero preferito il lato di ponente. Poi, a dicembre avverrà la demolizione del vecchio manufatto. Quindi sarà costruito il nuovo”.

Sulla chiusura del traffico ferroviario, “ci saranno 85 ore di chiusura completa della tratta tra Genova e Ventimiglia. Interesserà tutti i tipi di treni, quindi passeggeri e anche merci. Si sta pensando di fissare questo periodo sotto le festività, ovvero in un momento di scuole e uffici chiusi. In una giornata lavorativa, infatti, è stato calcolato che per far fronte a una simile situazione servirebbero venti autobus ogni quarto d’ora, e la cosa non è possibile. Adegueremo comunque, questo è certo, un efficiente servizio di navette”.

Domani sera, in assemblea, sono in arrivo informazioni ancor più precise.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium