/ Attualità

Attualità | 14 ottobre 2019, 13:43

Crisi d’impresa: alle Camere di Commercio il nuovo sistema di allerta

Da agosto 2020 via ai nuovi organismi per prevenire il default aziendale: domani in Borsa Valori imprese e istituzioni a confronto sul nuovo sistema

Crisi d’impresa: alle Camere di Commercio il nuovo sistema di allerta

Un sistema di allerta per gestire preventivamente le crisi d’impresa, stabilire piani di rientro e accompagnare, se possibile, gli imprenditori fuori dalla crisi: questi gli obiettivi dell’OCRI (Organismo di composizione delle crisi d’impresa), introdotto dal nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza e affidato alle Camere di Commercio. 

Il nuovo sistema, che entrerà in vigore il 15 agosto 2020, sarà presentato domani alle 14.30, nella Sala delle Grida della Borsa Valori, durante l’incontro organizzato da Camera di Commercio Ordine dei Commercialisti di Genova. 

Dopo l’introduzione di Marco Arato, professore di diritto commerciale e delle crisi d’impresa presso l’Ateneo genovese, e Danilo Beltrami, associato di diritto commerciale presso quello di Parma, il dibattito si svilupperà in due tavole rotonde con la partecipazione dei diversi soggetti che sono chiamati dal nuovo codice ad intervenire nella gestione delle crisi d’impresa: Camera di Commercio, Tribunale, Enti creditori, commercialisti e avvocati, associazioni di categoria. 

Il punto di vista del mondo imprenditoriale sarà introdotto da Luigi Attanasio, presidente della Camera di Commercio di Genova, che si confronterà con Patrizia De Luise, nella sua doppia veste di presidente del Centro Ligure Produttività e di Confesercenti nazionale, con Luigi Cocchi, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Genova e con i rappresentanti di Assedil, Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Cna e Lega Coop. 

A seguire il panel delle istituzioni, animato da Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio, che dialogherà con Mauro Tuttobene, presidente della sezione civile del Tribunale di Genova, Santo Eugenio Delfino, direttore regionale dell’INPS e Paolo Ravà, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Genova.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium