/ Sanità

Sanità | 13 novembre 2019, 11:59

Un gelato speciale per i malati di Crohn al Salone Orientamenti

L'assessore Viale: "Un gelato che può essere mangiato da chi è affetto da morbo di Crohn, con anche una validazione scientifica dell’Istituto Gaslini"

Un gelato speciale per i malati di Crohn al Salone Orientamenti

E’ stato presentato questa mattina al Salone Orientamenti al Porto antico di Genova un gelato speciale messo a punto per le persone affette dal morbo di Crohn, una patologia infiammatoria dell’intestino.

L’inventore è un giovane ragazzino di 15 anni, Diego Costi che alcuni mesi fa ha scoperto, grazie all’unità di gastroenterologia dell’Istituto Gasilini di Genova diretta dal professor Paolo Gandullia, di avere il morbo di Crohn e invece di abbattersi ha reagito positivamente prendendo di petto la malattia. Il suo percorso di cura è passato non solo attraverso i farmaci, ma anche attraverso l’elaborazione di un progetto per la creazione di un gelato ad hoc che le persone affette dall’infiammazione intestinale possono gustare senza problemi. Un’iniziativa messa a punto da Diego con la collaborazione di una gelateria del centro città.

Un grande esempio di forza e tenacia che ci viene da un giovane e una bellissima iniziativa che ha il nostro pieno sostegno – ha sottolineato la vicepresidente e assessore regionale alla salute Sonia Viale -  questo ragazzo mi ha sorpresa perché ha presentato un gelato che può essere mangiato da chi è affetto da morbo di Crohn, con anche una validazione scientifica dell’Istituto Gaslini in questo modo anche chi è affetto da questa patologia può gustare un buonissimo gelato, al gusto di mango”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium