/ Cronaca

Cronaca | 17 gennaio 2019, 08:39

Violoncello "ingombrante" in treno: la multa sarà tolta

Da "eccesso di ingombro" a eccesso di zelo da parte del controllore; Trenitalia ha fatto sapere che la multa sarà tolta: sui treni possono viaggiare oggetti ingombranti se non creano pericolo o disturbo

Violoncello "ingombrante" in treno: la multa sarà tolta

Sarà pure ingombrante, ma non ha creato pericolo né disturbo, per cui il violoncello di Francesco Raspaolo, secondo il regolamento di Trenitalia, non è più multabile.

La vicenda è quella che La Voce di Genova ha raccontato relativamente al viaggio che il giovane musicista genovese ha fatto sull’Intercity 687 sulla tratta Milano Centrale-Genova Piazza Principe nei giorni scorsi, con l’inseparabile strumento musicale. Tra Milano e Pavia, infatti, il controllore lo ha multato per “eccesso di bagaglio” (il violoncello era riposto nella cappelliera ed è stato fatto spostare nella zona adibita alle carrozzelle).

Arrivato a Genova, Francesco ha deciso di presentare reclamo per questa multa di 50 euro. E sembra che da “eccesso di bagaglio”, si passi, forse, a eccesso di zelo da parte del controllore. Trenitalia, infatti, ha fatto sapere che la multa sarà tolta: sui treni possono viaggiare oggetti ingombranti se non creano pericolo o disturbo.

Medea Garrone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium