/ Cronaca

Cronaca | 01 giugno 2019, 10:20

Ferrovie, da Regione Liguria oltre 18 milioni per le linee Genova-Casella e Genova Principe-Granarolo

Assessore Berrino: "Finalmente i viaggiatori saliranno su treni più sicuri ed efficienti"

Ferrovie, da Regione Liguria oltre 18 milioni per le linee Genova-Casella e Genova Principe-Granarolo

La Giunta regionale della Liguria ha deliberato la convenzione con Amt e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l'attuazione degli interventi per la sicurezza sulle ferrovie Genova-Casella e Genova Principe-Granarolo. A Regione Liguria, a seguito della ripartizione effettuata dal Mit, sono state assegnate risorse complessive pari a 18,04 milioni di euro (di cui circa 15 milioni destinati ad interventi finalizzati ad aumentare il livello di sicurezza su entrambe le ferrovie) dei 338 milioni stanziati dal Ministero per interventi da attuarsi sulle ferrovie non interconnesse alla rete nazionale.

Nel dettaglio, sulla Genova-Casella i primi interventi riguarderanno la riqualificazione e l'adattamento degli impianti fissi esistenti e dei rotabili in esercizio: sarà attuato il revamping delle Elettromotrici A1, A5, A6 e della vettura storica LOC29 per un importo stimato di circa 2,2 milioni di euro.

Analogamente, sulla Genova Principe-Granarolo per la quale sono stati destinati circa 600 mila euro, viste le caratteristiche peculiari della linea in oggetto e considerato l’interesse storico dell’impianto, oltre all’applicazione delle tecnologie per il miglioramento della sicurezza della circolazione ferroviaria e degli specifici sistemi automatici di sicurezza, si prevede la manutenzione straordinaria della vettura “1” che dovrà essere oggetto di interventi per il suo adeguamento con moderne caratteristiche funzionali, per un investimento di circa 300 mila euro.

“Questo atto – sottolinea l'assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino - è propedeutico all’erogazione del finanziamento statale destinato alla realizzazione del piano operativo di investimento, cosi come previsto dal Decreto Ministeriale. Le due ferrovie in questione, grazie a questi importanti contributi, saranno dotate di standard tecnici più moderni grazie alla realizzazione di tecnologie di controllo della circolazione: i viaggiatori finalmente saliranno su treni più sicuri ed efficienti”.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium