/ Cronaca

Cronaca | 25 settembre 2019, 12:00

Accoglienza: nelle chiese di Genova si fa con "Eldorato"

Le chiese di Genova per l’accoglienza ospitano l’installazione artistica di Giovanni De Gara fatta con le coperte isotermiche usate per il primo soccorso

Chiesa di San Torpete

Chiesa di San Torpete

Le chiese di Genova per l’accoglienza ospitano l’installazione artistica di Giovanni De Gara che rende ‘d’oro’ le porte delle chieste protestanti e della chiesa cattolica di San Torpete in piazza San Giorgio. “Eldorato” è il nome del progetto volto a ricordare “che la fede cristiana invita a costruire ponti e non ad erigere barriere”.

“Le chiese protestanti di Genova e la chiesa cattolica di San Torpete – si legge fuori dalle mura delle chieste - sono liete di presentare alla città il progetto Eldorato. Nella consapevolezza che la fede cristiana invita a costruire ponti e non ad erigere barriere, l'installazione artistica che viene qui proposta sottolinea l'importanza dell'accoglienza che si contrappone ad ogni gesto di odio e di rifiuto.

ELDORATO è un progetto che racconta l'illusione di questo millennio: l'idea di una terra dell'oro, dove ci sono benessere e futuro. Una terra lontana di cui si sa poco e di cui si immaginano meraviglie; una terra al di là della linea dell'orizzonte che ce la nasconde.

Il progetto, ideato e prodotto dall'artista Giovanni De Gara (Firenze, 1977), si articola in una serie di installazioni site-specific che utilizzano come materia prima un oggetto salva-vita: le coperte isotemiche normalmente usate per il primo soccorso in caso di incidenti e calamità naturali ed entrate nell'immaginario collettiva come "veste dei migranti".

Il progetto ha l'obbiettivo di promuovere una riflessione profonda sul tema dell'accoglienza verso ogni individuo, senza distinzione di provenienza, genere, credo e di dare un segno di calore e salvezza a partire dalla contemplazione di un oro che splende non per carati, ma per la bellezza e la semplicità del suo messaggio.

Nella settimana dal 23 al 29 settembre le installazioni saranno visibili sui portali della Chiesa anglicana (Piazza Marsala 3), della Chiesa evangelica battista (Via Ettore Vemazza 16), della Sala Lutero per la Chiesa evangelica luterana (Via Assaroti 21A), della Chiese valdesi di Via Assarotti (Via Assarotti 21) e di Sampierdarena (Via Urbano Rela 1/A) e sul portale della chiesa di San Torpete (Piazza S. Giorgio)”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium