/ Attualità

Attualità | 18 ottobre 2019, 08:19

Meteo: violenta perturbazione in arrivo su Genova

Ci si deve preparare a molta pioggia, ma ancora è incerto se si verificheranno le condizioni idonee a far scattare l'allerta rossa

Meteo: violenta perturbazione in arrivo su Genova

La violenta perturbazione che molto probabilmente raggiungerà la Liguria nei prossimi giorni è altamente preoccupante dopo gli ingenti quantitativi di pioggia caduti negli scorsi giorni.

Su diverse aree del Genovesato in meno di 24 ore sono caduti fino a 300-400mm di pioggia, addirittura 497mm a Mele sulle alture di Voltri. I terreni ovviamente su queste aree sono veramente “zuppi” e quindi saturi al 100%.

Questo comporta un grave problema in vista della nuova perturbazione in arrivo: secondo le ultime elaborazioni modellistiche sarà abbondante la pioggia che scenderà sulla Liguria, specialmente tra il Savonese e il Genovese. E oltretutto non sono esclusi i temibili temporali autorigeneranti e stazionari come avvenuto pochi giorni fa.

Oltretutto si tratta di una perturbazione molto organizzata, supportata da caldi venti provenienti da Nord Africa (scirocco), tipico fenomeno che favorisce una recrudescenza dei fenomeni a ridosso dell’arco ligure (stau orografico). Una configurazione tipica degli eventi alluvionali che hanno portato l’alluvione del Novembre 2016 sul Centro-Ponente Ligure.

Al momento non siamo in grado di stimare quantitativi di pioggia previsti e localizzare con una certa credibilità i fenomeni, ma siamo ben più preoccupati per la possibile risposta che potranno aver i bacini idrologici della Riviera Ligure, dopo le ingenti piogge dei giorni scorsi.

Ci saranno le condizioni per una possibile emissione d’allerta rossa sulla Liguria? Per saperlo dovremo attendere l’emissione da parte degli enti ufficiali della Protezione Civile e Arpal nei prossimi giorni. Sicuramente per la caratteristica della perturbazione in arrivo, gli ingredienti per un’allerta massima estesa su varie zone della Liguria è molto elevata.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium