/ Politica

Politica | 24 novembre 2019, 16:48

Viadotto crollato, Pastorino (Leu): "No conclusioni affrettate, subito messa in sicurezza territorio"

Il deputato ligure di èViva: "Bisogna aggredire il tema della messa in sicurezza: sono le priorità per affrontare vere emergenze"

Viadotto crollato, Pastorino (Leu): "No conclusioni affrettate, subito messa in sicurezza territorio"

"Sul viadotto crollato lungo la Torino-Savona non bisogna giungere a conclusioni affrettate, perché è davvero troppo presto per dire ogni cosa. Certo, un fatto è evidente: ancora una volta la Liguria è in seria difficoltà e non vogliamo più tornare con il pensiero al 14 agosto, giorno della tragedia del Ponte Morandi. Bisogna comprendere le cause di questo nuovo cedimento e proseguire con rigorosi e costanti lavori di prevenzione e controllo".

Lo dichiara il deputato genovese di èViva, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu.

"Quello della Liguria è un territorio fragile - aggiunge Pastorino - c'è la necessità di affrontare il dissesto idrogeologico. Bisogna aggredire il tema della messa in sicurezza: sono le priorità per affrontare vere emergenze. Bisogna lavorare tutti insieme, con costanza su questo argomento, senza slogan né ansia di propaganda come è avvenuto in passato".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium