/ Cronaca

Cronaca | 19 giugno 2020, 13:02

Il padre non gli paga il taxi e lui lo prende a testate: 26enne arrestato

La polizia è intervenuta trovando il giovane ubriaco: il ragazzo deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e insolvenza fraudolenta, visto che non ha saldato il conto del tassista

Il padre non gli paga il taxi e lui lo prende a testate: 26enne arrestato

Genova - La polizia ha tratto in arresto, ieri pomeriggio, un 26enne ecuadoriano per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, denunciandolo inoltre per insolvenza fraudolenta.                                                                                                          

Gli agenti del si sono recati in via G. Pastore per la segnalazione di una violenta lite tra padre e figlio. Sul posto, le volanti hanno trovato un tassista, che aveva avvisato le forze dell'ordine, e il padre 61enne del giovane, ferito alla testa.

Dai racconti dei due, gli agenti hanno scoperto che il 26enne avrebbe fatto rientro a casa, partendo da piazza della Nunziata, a bordo di un taxi. Una volta giunto a destinazione sarebbe salito in casa dal padre per chiedere i soldi della corsa. Al suo rifiuto, ha perso le staffe e lo ha colpito con una testata in pieno volto per poi chiuderlo fuori casa.

Gli operatori, entrati nell’appartamento grazie ad un secondo mazzo di chiavi, lo hanno trovato, in stato di alterazione alcolica, disteso a letto.  Il giovane, già gravato da numerosi precedenti per reati contro la persona, il patrimonio e la P.A., è stato trasferito al carcere di Marassi ed inoltre denunciato per insolvenza fraudolenta per non aver pagato la corsa del taxi.

Il padre, vittima degli atteggiamenti vessatori e violenti del figlio da molti anni, è attualmente in osservazione all’ospedale Galliera.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium