/ Attualità

Attualità | 01 luglio 2020, 13:50

Il nuovo programma ‘Filiere’ di Intesa Sanpaolo: 10 miliardi per rilanciare l'economia italiana post emergenza

Barrese: "Il programma è elemento di vicinanza ai nostri clienti che contano circa un milione d’imprese e microimprese di cui 250.000 pmi"

Il nuovo programma ‘Filiere’ di Intesa Sanpaolo: 10 miliardi per rilanciare l'economia italiana post emergenza

Intesa Sanpaolo rinnova il proprio programma ‘Filiere’ con un progetto dedicato a valorizzare le intere filiere produttive, propulsore indispensabile per il sistema Italia e cuore del sistema economico: plafond di 10 miliardi da destinare alle nuove filiere; coinvolte 2.500 aziende capo-filiera in Italia; rinnovato lo strumento di confirming per la gestione della supply chain; partnership con Fintech per soluzioni di dynamic discounting. Dal suo avvio a fine 2015 il programma ‘Filiere’ ha coinvolto circa 700 capi-filiera (13 in Liguria), con i loro 16.000 fornitori collegati (500 in Liguria) e un giro di affari di circa 70 miliardi di euro (1 miliardo in Liguria).

"Il nostro nuovo programma ‘Filiere’ è elemento di ulteriore vicinanza ai nostri clienti che contano circa un milione d’imprese e microimprese di cui 250.000 pmi, - dichiara Stefano Barrese, responsabile della Divisione banca dei territori di Intesa Sanpaolo - la versatilità e l'esperienza di un grande operatore come Intesa Sanpaolo è in grado di potenziare, sviluppare e modulare la propria offerta a supporto dell'intera filiera fino a garantirne il più piccolo fornitore come dimostrano i 700 contratti di filiera supportati nel corso del programma; oggi più che mai sono necessari strumenti facilmente accessibili, efficaci ed immediati da parte della banca e il plafond da 10 miliardi che destiniamo alle filiere è il segno tangibile della nostra fiducia nella ripresa compatta del sistema".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium