/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2020, 13:58

Genova si ricarica con il cinema: dopo i mesi di chiusura forzata arriva 'Genova reloaded' [FOTO]

Viaro: "Segna la ripartenza del tessuto socio-culturale cittadino, dell'industria cinematografica e di una kermesse che unisce il cinema alle altre arti popolari"

Genova si ricarica con il cinema: dopo i mesi di chiusura forzata arriva 'Genova reloaded' [FOTO]

Genova si ricarica con il cinema: ‘Circuito cinema’, dopo i mesi di chiusura forzata, rilancia presentando il festival ‘Genova reloaded, incontri di cinema e dintorni’ con la direzione artistica di Giorgio Viaro, critico cinematografico e direttore del periodico “Best movie”.

Dieci film con ospiti, fra cui due anteprime, una prima assoluta, una chicca in bianco e nero, uno spettacolo in realtà virtuale in scena al Sivori: dal 4 al 12 luglio nel cortile maggiore di palazzo Ducale, in collaborazione con ‘Fondazione Palazzo Ducale Genova’; i film saranno presentati da registi ed interpreti, tutti intervistati da Viaro: Ivano De Matteo, Cristina Comencini, Antonio Padovan, Giuseppe Battiston, Elisabetta Olmi per l’anteprima del film ‘Il grande passo’, Valerio Mastandrea (in diretta video), Haifa Al Mansour (in diretta video da Los Angeles) per l’anteprima del suo film ‘La candidata ideale’, Zerocalcare per la prima visione di ‘Rebibbia quarantine – Final cut’, Valentina Lodovini parlerà del suo ultimo film ‘Cambio tutto’, Elio Germano protagonista di un film ma anche di un monologo multimediale al Sivori e Omar Rashid che lo ha diretto.

“Doveva essere l’anno della ripartenza – dichiara Alessandro Giacobbe, amministratore delegato di Circuito – simbolicamente rappresentata dall’inaugurazione del nuovo ponte di Genova prevista per l’estate: quanto successo ha invece ridisegnato le priorità obbligandoci a mesi caratterizzati da una grave emergenza sanitaria e da un blocco di tutte le attività, comprese quelle culturali delle sale cinematografiche. L’idea di una settimana d’incontri ed eventi col cinema quale protagonista principale assume quindi un sapore di rinascita dopo un’astinenza forzata dal grande schermo che solo in questi ultimi giorni si ripropone al pubblico a dosi ridotte, ma per questo forse ancora più preziose. Da qui l’idea di una ricarica di energie che passa attraverso la presenza, quella degli spettatori anzitutto, quella di alcuni amici che verranno a trovarci sia di persona che in collegamento con la promessa d’esserci già dall’anno prossimo quando l’evento Genova reloaded potrà riproporsi ancor più ricco e strutturato”.

“Sono estremamente felice di proseguire la mia relazione cinefila con Genova – dice Viaro, direttore artistico di Genova reloaded – dopo il ‘Cine&Comic fest’ che ho ideato e diretto dal 2017 al 2019 al Porto Antico: le piazze della città, i suoi chiostri e le sue terrazze sono come tanti teatri a cielo aperto, e da sempre penso che ne facciano la cornice ideale per un evento festivaliero. Genova reloaded, fin dal titolo, segna una ripartenza: quella del tessuto socio-culturale cittadino dopo i dolorosi mesi di chiusura; quella dell'industria cinematografica che a fatica prova a rideterminare i suoi spazi, in mezzo a tante limitazioni ma anche a nuove opportunità; e quella di una kermesse che unisce il cinema alle altre arti popolari, a partire dal fumetto. Per tutte queste ragioni Genova reloaded è per me l'inizio di una nuova avventura che mi auguro continuerà e crescerà negli anni, ma al contempo la prosecuzione di tanti progetti e stimoli che la quarantena aveva lasciato in sospeso”.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium