/ Cronaca

Cronaca | 07 luglio 2020, 09:33

Arresti fra Italia e Romania in una vasta operazione contro le frodi digitali

La polizia postale stimano che il giro d'affari scoperto possa avvicinarsi ai 20 milioni di euro annui: sequestrati contanti, conti, ville e attività commerciali

Arresti fra Italia e Romania in una vasta operazione contro le frodi digitali

La Procura di Genova ha coordinato un'operazione ad ampio raggio della polizia postale contro una ramificata organizzazione criminale dedita alle truffe telematiche e al riciclaggio dei proventi illeciti.

La polizia italiana, in collaborazione con Eurojust, Europol e la polizia romena sta eseguendo arresti in Italia e in Romania: sotto sequestro ville, appartamenti, automobili, negozi e denaro contante. 

Secondo quanto finora ricostruito dagli investigatori il sodalizio criminale operava in Romania al fine di sottrarre alle vittime somme di denaro, che finivano su conti correnti italiani intestati a dei prestanome: da lì i soldi venivano ritirati e trasferiti in Romania sotto sotto forma di contanti. Il giro d'affari illecito sembra ammonti a 20 milioni di euro l'anno.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium