/ Politica

Politica | 22 luglio 2020, 17:05

Sansa contro Toti: "Non ha fatto niente, il Ponte è realizzato da Governo e Bucci"

Il candidato di Campo Progressista e 5 Stelle attacca il presidente della Regione: "Quali opere vedete realizzate da Toti in questi cinque anni? Nessuna"

Sansa contro Toti: "Non ha fatto niente, il Ponte è realizzato da Governo e Bucci"

Ferruccio Sansa scalda i motori per l'avvio della campagna elettorale per le elezioni regionali, e lo fa con un post su Facebook in cui attacca Toti, e l'immagine di sé che il presidente della Regione vorrebbe accreditare presso l'elettorato, quella di un uomo pratico capace di portare a termine progetti concreti. Per Sansa l'attuale governatore non ha determinato alcuna accelerazione dei cantieri in atto e di quelli che si sono recentemente chiusi, ma si attribuisce meriti che non gli competono.

"Chi è davvero l'uomo dei no? - si chiede retoricamente Ferruccio Sansa - Stamattina venendo a Genova prenderete la Gronda di Toti? Qui più che una questione di opere è un problema di senso delle parole: io sono l'uomo delle opere, dice Toti. Chiedo a voi: quali opere vedete realizzate da Toti in questi cinque anni? Nessuna".

"Il Ponte, che è un discorso a parte perché sostituisce il Morandi crollato, è stato realizzato dal Governo e dal commissario Bucci. Toti non c'entra - rincara l'aspirante presidente di centrosinistra e 5 Stelle -. Toti ha inaugurato i lavori per lo scolmatore, peccato che siano merito della giunta Doria. Per il resto Toti non ha fatto niente. Ecco il punto. Ieri il Ministero per le Infrastrutture ha portato a Genova un dossier con 21 opere da realizzare in Liguria.

Cerchiamo di essere concreti"

Sansa prosegue la sua invettiva analizzando diversi temi a partire dal nodo ferroviaro di Genova che: "Doveva essere pronto nel 2018. Siamo slittati al 2023".

"Con il ministro ho insistito a lungo perché si acceleri il completamento dei lavori di adeguamento e accelerazione della linea ferroviaria Torino/Milano-Genova. La scadenza che prevede l'attivazione della prima fase dell'opera per il 2024 non è sufficiente - prosegue Sansa -. Ho chiesto che si intervenga in ogni sede per accelerare la realizzazione di un'opera decisiva per avvicinare la Liguria e i liguri alle città della pianura e al lavoro. Mi sono state date precise rassicurazioni in questo senso. Non mollerò la presa. Mentre in cinque anni di amministrazione Toti abbiamo avuto soltanto un treno Frecciarossa che riduce i tempi di percorrenza di una manciata di minuti".

Il candidato di centrosinistra e 5 Stelle ricorda poi il Terzo Valico ancora in via di realizzazione, la Gronda in procinto di partire e di cui "Toti sa soprattutto parlare", la questione del completamento dell'Aurelia a La Spezia, il raddoppio della Pontremolese, e infine il tunnel della Fontanabuona, "essenziale per l’entroterra di Levante, troppo a lungo dimenticato - puntualizza Sansa -. Bisogna salvare i paesi e le valli dell'entroterra che sennò altrimenti si spopolano".

"Per De Micheli e il sottosegretario ligure Traversi, l’opera potrebbe rientrare tra quelle per cui esistono fondi cash che Aspi deve allo Stato (900 milioni) anche per opere senza pedaggio - si legge in conclusione del post che attacca Toti e la sua giunta -. Noi non siamo contrari alle opere. Vogliamo che siano realizzate quelle necessarie e che non si getti al vento denaro pubblico. Ma soprattutto: guardate le opere che ha realizzato Toti in cinque anni? Stamattina per andare a Genova prenderete la Gronda?".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium