/ Economia

Economia | 04 dicembre 2020, 07:00

Monolocali in affitto a Genova: cosa cambia con il coronavirus

Il Covid-19 ha avuto un impatto determinante sull’intero settore immobiliare, che negli ultimi mesi ha dovuto fare i conti con fluttuazioni impreviste e con una situazione di sostanziale imprevedibilità.

Monolocali in affitto a Genova: cosa cambia con il coronavirus

Il Covid-19 ha avuto un impatto determinante sull’intero settore immobiliare, che negli ultimi mesi ha dovuto fare i conti con fluttuazioni impreviste e con una situazione di sostanziale imprevedibilità. Le previsioni che erano state fatte durante il lockdown tuttavia non si sono avverate e oggi possiamo affermarlo con sicurezza. Quel crollo dell’intero comparto vendite che era stato ipotizzato non si è in realtà mai verificato del tutto e anche a Genova il mercato è rimasto piuttosto vitale e dinamico. 

Per quanto riguarda la situazione degli affitti, possiamo dire che molte cose sono cambiate: dal lieve aumento dei canoni di locazione ai bonus stanziati per fornire un sostegno economico alle famiglie. Bisogna però considerare che sono anche cambiate le necessità delle persone, dunque alcune tipologie di immobili risultano oggi più convenienti di altre, anche sul versante degli affitti. 

Prezzo medio degli affitti in sensibile aumento

Cos’è cambiato con il Coronavirus per quanto riguarda il mercato immobiliare di Genova? Sostanzialmente stiamo assistendo ora ad un sensibile aumento del prezzo medio degli affitti, che sono dunque meno convenienti adesso rispetto a qualche mese fa. Bisogna tuttavia considerare che la tendenza sarà questa anche nel prossimo periodo, il che significa che il canone di locazione potrebbe alzarsi ulteriormente a dicembre e nei primi mesi del 2021. 

Chi dunque sta cercando un immobile in affitto dovrebbe approfittarne adesso, per due motivi: prima di tutto perché il prezzo è ancora vantaggioso e in secondo luogo per poter usufruire del bonus previsto dal Comune. 

Alcuni appartamenti sono più convenienti di altri

Va detto anche che il Covid ha spinto molte famiglie a cercare un appartamento differente, in grado di offrire un maggior spazio e possibilmente un giardino o almeno un balcone. Queste sono caratteristiche che hanno acquistato un grandissimo valore negli ultimi mesi, anche per via della quarantena forzata del primo semestre. 

Tutto ciò si riflette sul prezzo degli appartamenti in affitto, perché naturalmente sono quelli più richiesti ad essere proposti sul mercato ad un canone maggiore. Al contrario, i monolocali in affitto a Genova sono in questo periodo particolarmente vantaggiosi, in quanto sempre meno persone li cercano. Lo stesso si può dire degli appartamenti privi di balcone e di uno spazio esterno, che incontrano sempre più difficoltà nel trovare degli inquilini interessati e dunque vengono proposti a prezzi molto più bassi rispetto alla norma. 

Bonus affitto: i fondi per sostenere la spesa

Come abbiamo visto in linea generale il canone medio per affittare un appartamento a Genova è in leggero rialzo questo mese e probabilmente continuerà a salire, seppur sensibilmente, nel prossimo periodo. Con il Covid tuttavia è stata introdotta una interessante novità, ossia il Fondo Nazionale per il Sostegno alle Locazioni. Soldi stanziati dallo Stato alle regioni proprio per fornire un aiuto economico alle famiglie in difficoltà nel pagare l’affitto. 

Il bando è attualmente aperto e sarà possibile fare richiesta di questo contributo entro il 30 novembre 2020. Si tratta di una bella opportunità per chi non può permettersi di sostenere il canone mensile previsto.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium