/ Attualità

Attualità | 26 dicembre 2020, 17:28

Circumnavigando continua dal vivo in piazza Coccagna e sul web con gli equilibrismi di Emiliano Ferri e le coreografie di Chiara Marchese (FOTO)

Il 27 dicembre sulle pagine social di Associazione Sarabanda, Goodmorning Genova e Institut Français Italia

Circumnavigando continua dal vivo in piazza Coccagna e sul web con gli equilibrismi di Emiliano Ferri e le coreografie di Chiara Marchese (FOTO)

La kermesse diretta da Boris Vecchio torna dal vivo per il pubblico affacciato su piazza Coccagna a Genova il 27 dicembre alle 15 con gli equilibrismi sorprendenti e site specific di Emiliano Ferri nella performance tratta dallo spettacolo “Pour la beauté du geste”, compagnia La Voie Ferré; il pomeriggio continua alle 16.30 online sui siti social di Sarabanda, Goodmorning Genova e Institut Français Italia con la magia onirica del video di presentazione dello spettacolo ‘Mavara’ di Chiara Marchese/Collectif Porte 27; la giornata si chiude con un incontro tra l’artista e i ragazzi del liceo coreutico 'Pietro Gobetti' nell’ambito del progetto ‘Circostanze’.

Il primo è uno spettacolo intimista e che normalmente ha un rapporto molto ravvicinato con il pubblico; quest’anno ne vedremo un adattamento pensato ad hoc per Circumnavigando per reagire ad un contesto complicato, continuare a fare spettacolo, riscrivere una modalità, tutto nell’attesa di ritrovare la vicinanza col pubblico. Piazza Coccagna sarà lo scenario all'aperto nel quale gli abitanti dei condomini che vi s'affacciano potranno vivere lo spettacolo direttamente da finestre e balconi ricordando che non si potrà sostare in piazza; per tutti sarà anche trasmesso online gratuitamente, la data è realizzata col sostegno dell'Istituto Francese di Parigi nell’ambito del progetto ‘Circus Zone’.

Nel secondo Chiara Marchese presenta a Circumnavigando un video-studio originale realizzato sullo spettacolo 'Mavara', una restituzione video creata ad hoc per la 20^ edizione di Circumnavigando, una partizione coreografica per un insieme di corpi in equilibrio sopra un filo; danza, manipolazione di marionette e circo si fondono qui per dar vita ad una poetica sequenza. Mavara prende ispirazione dai racconti popolari di Giuseppe Pitrè sulle donne 'di fuora', le vedenti siciliane, dal libro 'Sud e magia' di Ernesto de Martino e da 'Follia e disciplina, lo spettacolo dell’isteria' di Roberto Giambrone.

Infine l’artista incontrerà su Google Mit gli allievi delle classi 3^ e 4^ del liceo coreutico ‘Piero Gobetti’ a compimento di un percorso di studio in classe sull’opera Mavara, nell’ambito del progetto ‘Circostanze’ che troverà il suo compimento con una restituzione post festival di critica teatrale scritta e video.

Massimo Bondì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium