/ Sanità

Sanità | 18 gennaio 2021, 20:05

Coronavirus, Cittadinanzattiva Liguria: "La tutela del cittadino passa anche da informazioni preventive e corrette"

Il 'Tribunale per i diritti del malato Liguria' ha predisposto alcune richieste di informazioni nei confronti dell'assessorato regionale alla sanità, di A.Li.Sa. e delle singole ASL

Coronavirus, Cittadinanzattiva Liguria: "La tutela del cittadino passa anche da informazioni preventive e corrette"

Anche durante l'emergenza Covid i volontari del 'Tribunale per i diritti del malato Liguria' sono stati impegnati ad affrontare molte questioni sollevate dai cittadini (le sedi restano chiuse, ma i cittadini si possono rivolgere alla mail cittadinanzattivaliguria@yahoo.it o al cellulare 3534046513). 

In questi giorni, proprio prendendo spunto dalle segnalazioni, il TdM, non potendo effettuare azioni di tutela sul campo, ha predisposto alcune richieste di informazioni nei confronti dell'assessorato regionale alla sanità, di A.Li.Sa. e delle singole ASL.

1 Una prima richiesta riguarda la conoscibilità del piano vaccinazioni anti — Covid. La Liguria, ad oggi, e' la regione che ha uno dei più bassi tassi di vaccinazione rispetto alle dosi consegnate (64% a fronte di una media nazionale del 70,5%). Il TdM, preso atto dell'evolversi della vaccinazione nei confronti degli operatori sanitari e dei pazienti in RSA, ha rimarcato però che la vaccinazione al di fuori delle strutture potrebbe risultare più complessa. Pertanto la richiesta e' quella di conoscere dove verranno effettuate le vaccinazioni, quante unità di personale saranno dedicate e se saranno coinvolti i medici di medicina generale. Oltre naturalmente ai tempi e alle modalità con cui verranno gestite le informazioni alla popolazione.

2 La seconda richiesta riguarda la necessità che la Regione individui precise linee guida, da applicare in tutte le ASL liguri e nelle RSA, in merito alla possibilità che i parenti possano visitare i pazienti nel rispetto dei limiti imposti dalle misure anti contagio. L'umanizzazione delle cure non può essere tralasciata anche in tempo di covid. Si tratta di copiare esperienze di altre regioni, come nella vicina Toscana.

3 Il TdM ha preso atto, con disappunto, che solo due ASL (la 1 e la 4) hanno dato informazioni sul necessario e doveroso potenziamento delle strutture, dei servizi e del personale per affrontare l'attuale fase emergenziale. Una nota di sollecito sarà inviata alle altre ASL, coinvolgendo anche la figura del Difensore Civico per riuscire nell'intento.

4 Anche sulle richieste inerenti il deficit di vaccini anti influenzali indirizzate ad ASL 3, sarà coinvolto il Difensore Civico, stante che, anche in questo caso, l'azienda genovese ha omesso le doverose risposte. 

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium