/ Cronaca

Cronaca | 25 febbraio 2021, 15:45

Crollo al cimitero di Camogli, parte di una bara trasportata dalla corrente a Celle (FOTO e VIDEO)

E' stata avvistata nel primo pomeriggio in riva al mare nel comune cellese

Crollo al cimitero di Camogli, parte di una bara trasportata dalla corrente a Celle (FOTO e VIDEO)

Duecento feretri finiscono in mare a Camogli a causa del crollo della falesia che è ceduta su una parte del cimitero comunale e nei prossimi due giorni continueranno le operazioni di recupero.

Nel frattempo nel primo pomeriggio di oggi è stata avvistata in riva al mare a Celle una parte di una bara trasportata dalla corrente.

"L’intervento che sarà realizzato è tra i più delicati mai messi in campo, per la particolarità della situazione, per l’attenzione e la delicatezza che richiede, rispetto al fatto che è crollata una porzione di cimitero. Per questo abbiamo concordato con il governo e il Dipartimento nazionale della Protezione civile che fosse necessaria un’attenzione sovraregionale con la richiesta formale, avanzata oggi dal presidente della Regione, per il riconoscimento dello Stato di mobilitazione in modo da consentire l’intervento di tutte le forze necessarie” aveva spiegato l’assessore alla Protezione civile di Regione Liguria Giacomo Giampedrone.

“L’intervento di Fondazione Cima e Università di Firenze, entrambi centri di competenza del Dipartimento nazionale di Protezione civile – ha osservato Giampedrone – sono fondamentali soprattutto in relazione alla messa in sicurezza di ciò che rimane della falesia, escluse le porzioni di cimitero che andranno arretrate e delocalizzate. Fa parte della richiesta dello Stato di mobilitazione anche l’intervento dei militari del Comsubin che, speriamo già a partire da sabato, effettueranno le operazioni di recupero nella parte sommersa. Successivamente verrà poi utilizzato un pontone per operare nella zona fuori dall’acqua”.

Sul fronte franoso sono stati installati dei sensori da parte dei vigili del fuoco per poterla così monitorare, visto che risulta essere ancora instabile. Dodici i feretri che sono stati recuperati al momento.

Nel pomeriggio il feretro ritrovato nello specchio acqueo cellese nella zona di San Bastian è stato recuperato dai vigili del fuoco.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium