/ Attualità

Attualità | 11 giugno 2021, 16:15

Al via gli Europei, debutta l'Italia: come si potrà vedere la partita al bar?

Questa sera il primo banco di prova: spazio alle classiche regole che abbiamo imparato a conoscere per la zona bianca. Tripodoro (Fipe): "Cerchiamo di rispettare e far rispettare le regole"

Al via gli Europei, debutta l'Italia: come si potrà vedere la partita al bar?

Prendono il via gli Europei di calcio questa sera con il debutto dell'Italia di Mancini e i bar e ristoranti devono affrontare il primo "banco di prova".

Di per sè una partita, ancora di più della Nazionale, crea coinvolgimento e un naturale assembramento ma al tempo del Covid nonostante ci sia un netto miglioramento del quadro epidemiologico gli accorgimenti non devono mancare.

La zona bianca, nel quale la Liguria è entrata ufficialmente da lunedì 7 giugno, prevede che nei ristoranti e bar sia possibile sedersi fino a 6 persone a tavola all'interno dei locali e non c'è nessuna limitazione all'esterno.

Rimane naturalmente il divieto di creare assembramento e di spostarsi senza mascherina. Si può non indossarla seduti al tavolo ma si è obbligati ad esempio quando si va alla cassa oppure quando si va alla toilette. Quando si sta al bancone «va indossata tranne nei momenti del bere e del mangiare».

Il personale di servizio a contatto con i clienti deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti, prima di ogni servizio al tavolo.

A qualche ora dal primo grande "evento di massa" ci siamo confrontati con il presidente provinciale della Federazione Italiana Pubblici Esercizi Confcommercio Pasquale Tripodoro:

"Ogni locale si organizza come meglio può per cercare di far rispettare le norme e noi dobbiamo essere i primi a dare l'esempio per non ritornare in un'eventuale zona gialla o arancione. Certamente questa sera sarà un bel banco di prova, la gente ha voglia di evadere e in questi primi giorni stiano notando che c'è una bella ripresa. In molti preferiscono stare all'esterno per una loro sicurezza in più e naturalmente per l'arrivo del primo caldo" specifica.

"Siamo ritornati a lavorare e non ci possiamo lamentare, aspettavamo che arrivasse la zona bianchi e speriamo che la situazione continui così e che la campagna vaccinale prosegua spedita - conclude Tripodoro - Molti giovani vogliono vaccinarsi ed essere liberi e aspettano con ansia che venga tolto l'obbligo della mascherina, ora però al momento non è possibile e li invitiamo a indossarla il più possibile cercando di rispettare le regole non solo nei locali ma anche all'esterno".

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium