/ Politica

Politica | 25 giugno 2021, 17:18

Lettera di Cgil, Cisl e Uil ai parlamentari liguri: “Proroga del blocco dei licenziamenti e nuove politiche attive del lavoro”

"È fondamentale che ci sia la volontà di attuare un piano in grado di utilizzare le risorse del Pnrr per creare una stabile connessione tra investimenti ed occupazione"

Lettera di Cgil, Cisl e Uil ai parlamentari liguri: “Proroga del blocco dei licenziamenti e nuove politiche attive del lavoro”

“Siamo preoccupati per la ripresa economica: l’obiettivo primario è la proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, una riforma degli ammortizzatori sociali e nuove politiche attive per il lavoro”: è quanto si legge in una lettera congiunta di Fulvia Veirana (segretaria generale Cgil Liguria), Luca Mastripieri (segretario generale Cisl Liguria) e Mario Ghini (segretario generale Uil Liguria) diretta ai parlamentari liguri alla vigilia delle tre manifestazioni nazionali di Bari, Firenze e Torino.

“È fondamentale – continua la lettera – che ci sia la volontà di attuare un piano serio ed efficace in grado di utilizzare le risorse del Pnrr per creare una stabile connessione tra investimenti ed occupazione coinvolgendo in maniera significativa con una governance partecipata e preventiva le parti sociali”.

I segretari liguri poi ribadiscono i contenuti della piattaforma unitaria su lavoro, occupazione, fisco, pensioni, non autosufficienza, rinnovo dei contratti pubblici e privati, riforma pubblica amministrazione e scuola, della cultura e del turismo.

Comunicato stampa


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium