/ Politica

Politica | 23 luglio 2021, 22:14

Genova, è ancora polemica tra maggioranza e minoranza sull'uso di Tursi per le conferenze stampa, la replica della Lista Crivello

Genova, è ancora polemica tra maggioranza e minoranza sull'uso di Tursi per le conferenze stampa, la replica della Lista Crivello

"A proposito della nota congiunta dei capigruppo di centrodestra del Consiglio Comunale di Genova desideriamo tranquillizzare i rappresentanti della maggioranza e chiarire alcuni aspetti che evidentemente sono loro sfuggiti in riferimento al rispetto delle regole". A scriverlo è la Lista Crivello a proposito delle polemiche sulla mancata concessione alla minoranza del Salone di Rappresentanza a Tursi. (QUI)

"Esiste ovviamente un regolamento che inevitabilmente andrebbe interpretato e applicato in maniera univoca, infatti se la memoria non ci inganna in alcune circostanze l'uso del Salone di Rappresentanza è stato utilizzato su temi ed argomenti che nulla avevano a che fare con l'esercizio del mandato dei gruppi consiliari. Nel gennaio 2019 i consiglieri comunali Grillo, Fontana, Avvenente e Santi avevano organizzato una riunione del mondo socialista dal titolo: 'Lascito Politico di Craxi ancora attuale. La politica italiana e estera di Craxi', vorremmo che i colleghi ci aiutassero a trovare un collegamento tra questa iniziativa e l'attività dei rispettivi gruppi. Qualche dubbio lo nutriamo anche sul convegno, organizzato a gennaio 2020, dalla Lega sull'immigrazione dal titolo: 'Aiutiamoli a casa loro'.

Per concludere, sempre nel 2019, il PD, Leu e il M5S organizzarono nello stesso salone un incontro titolato: 'Quali priorità per il nuovo governo', anche in questa occasione vi invitiamo a trovare un minimo rapporto tra l’argomento trattato e il ruolo istituzionale dei gruppi sopracitati. Non è escluso che se approfondissimo la nostra ricerca potremmo recuperare altro materiale simile.

Quali valutazioni espresse, nei casi sopracitati, la Segreteria Generale? Per concludere vogliamo ricordare ai capigruppo di maggioranza che dopo aver chiarito al meglio il significato delle regole, le stesse andrebbero rispettate da tutti, nessuno escluso, compresi coloro che pensano di poter dare lezioni di democrazia".

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium