/ Politica

Politica | 21 settembre 2021, 19:47

Genova, il consiglio approva la mozione di Mascia sull'asse Genova-Londra per i 150 anni dalla morte di Mazzini

Genova, il consiglio approva la mozione di Mascia sull'asse Genova-Londra per i 150 anni dalla morte di Mazzini

È stata approvata oggi all'unanimità dal Consiglio Comunale di Genova una mozione proposta dal Capogruppo di Forza Italia Mario Mascia e condivisa dai suoi colleghi di gruppo e dai capigruppo di Vince Genova, Cambiamo e Fratelli d'Italia, che impegna il Sindaco Marco Bucci e la sua Giunta "a celebrare, in collaborazione con l'Istituto Mazziniano, con il Museo del Risorgimento genovesi e con le istituzioni ed associazioni meglio viste, il 150mo anniversario della morte di Giuseppe Mazzini e della sua sepoltura, che ricadono i prossimi 10 e 17 marzo 2022, coinvolgendo anche la comunità inglese e anglicana di Genova, il Sindaco di Londra e le autorità britanniche nel ricordo della sua figura e dei valori imperituri di cui si fece maestro e testimone anche nei lunghi anni dell'esilio londinese".

"Su 67 anni di vita" ha dichiarato Mascia in Sala Rossa "Mazzini, salvo alcune brevi interruzioni, come nel 1849, ne trascorse a Londra almeno 31, dal 1837 al 1868, e in tutto questo tempo gli Inglesi hanno avuto modo di apprezzarne in presa diretta l'amor patrio per l'Italia e l'impegno sociale e politico per la scolarizzazione dei bambini, per la tutela dei diritti delle donne, per la costituzione degli Stati Uniti d'Europa, tutte partite oggi più che mai aperte ed attuali".

"Per questi motivi" ha concluso il consigliere comunale azzurro "Genova ben può celebrare insieme a Londra la cifra umana e politica di Giuseppe Mazzini, che è ben espressa dalla scritta sulla lapide "Giuseppe Mazzini. Un Italiano" e dall'epitaffio «Il corpo a Genova, il nome ai secoli, l'anima all'umanità».

Chiara Manganaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium