/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2021, 13:53

Calcio. Finisce l'era Preziosi: il Genoa passa ufficialmente alla "777 Partners"

I rumours si sono concretizzati nei tempi attesi: il fondo di investimenti con base a Miami ha acquistato la totalità delle quote. Il presidente uscente resterà nel CdA

Nella foto (tratta dai canali ufficiali del Genoa CFC), da sinistra: Juan Arciniegas, Josh Wander e Andres Blazquez

Nella foto (tratta dai canali ufficiali del Genoa CFC), da sinistra: Juan Arciniegas, Josh Wander e Andres Blazquez

Tanto tuonò che piovve. E così dopo 18 anni, di cui gli ultimi quattro almeno costellati da difficili annate sul piano sportivo e voci che si rincorrevano puntualmente quasi a cadenza annuale (specialmente nel periodo estivo) su di un passaggio di consegne a livello societario, il Genoa CFC 1893 passa dalle mani di Enrico Preziosi a quelle del fondo di investimenti americano "777 Partners".

Ad annunciarlo è stata la stessa società rossoblu attraverso i propri canali social con il tanto atteso comunicato ufficiale, atteso proprio in questi giorni, che sancisce l'arrivo della nuova proprietà, la quale verserà nuovo capitale nel club e si assumerà alcune passività correlate, con il 99,9% delle quote dell'intero pacchetto azionario. 

"Siamo onorati ed entusiasti di far parte del club più antico d'Italia, consapevoli di avere grandi responsabilità nei confronti di questa gloriosa società e dei suoi tifosi e ci assicureremo di tutelare e difendere il Genoa sia dentro che fuori dal campo" hanno detto i massimi esponenti del gruppo presieduto da Steve Pasko e dal suo vice Josh Wander, quest'ultimo già in posa per la prima foto ufficiale insieme a Juan Arciniegas e Andres Blazquez, referente europeo del gruppo e già membro del Cda del Siviglia.

Nata nel 2015 negli States, la società ha avviato il suo business occupandosi di servizi finanziari allargando poi i suoi orizzonti dalle assicurazioni fino all'intrattenimento sportivo acquisendo anche quote societarie nella gloriosa società andalusa costituendo un "portfolio di classe mondiale nell’industria sportiva", si legge nella nota diramata dal club genovese, comprendente la proprietà dei London Lions di basket, il servizio di streaming Fanatiz, le piattaforme Atalanta Media e Uplay, e 1190 Sports, che fornisce una gestione e commercializzazione di altissimo livello dei diritti sportivi.

Si giunge così alla conclusione di una trattativa nata ben al riparo dalle luci della ribalta, a differenza delle tante altre poi fallite nel corso degli anni, e pian piano sempre più concretizzatasi negli ultimi giorni di mercato tra l'immancabile scetticismo dei tifosi rossoblu, alimentato in particolar modo negli ultimi anni dalle questioni legate alla mancata partecipazione all'Europa League conquistata sul campo per la mancanza della necessaria Licenza Uefa con mister Gasperini, lasciato poi andare all'Atalanta, e da una gestione sportiva molto discussa e discutibile da parte della proprietà uscente.

Uscente ma non del tutto. Enrico Preziosi, il quale ha garantito sulla serietà dell'acquirente nel comunicato stesso affermando al contempo che rimarrà sempre tifoso del Grifone, resterà nel Cda con un ruolo ancora da chiarire, mentre l'attuale Amministratore delegato Alessandro Zarbano, uomo da sempre di fiducia dell'imprenditore irpino, resterà al suo posto nella gestione quotidiana del club.

Quella stessa gestione che i tifosi vorrebbero invertita nei dogmi, come assicura il board della 77 Partners nel suo primo messaggio ai genoani: "Siamo un gruppo di persone provenienti da tutte le parti del mondo, supporter delle nostre squadre locali, e perciò capiamo benissimo l'amore dei tifosi del Genoa. Lavoreremo duramente per proteggere tutte le tradizioni rossoblu e valorizzare i grandi successi che hanno reso il nostro club il vero simbolo di Genova e della Liguria".

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium