/ Politica

Politica | 05 ottobre 2021, 13:21

Nervi, petizione contro la Ztl che entra in vigore lunedì 18 ottobre

Il nuovo assetto della viabilità fa discutere ed è già stata avviata una raccolta di firme per contrastarla, ma il Municipio Levante rassicura: “Fase sperimentale sino a fine gennaio”

Nervi, petizione contro la Ztl che entra in vigore lunedì 18 ottobre

Ztl a Nervi, ecco la petizione. Da lunedì 18 ottobre la viabilità e sosta nel borgo del Municipio IX Levante subiranno un’importante trasformazione, che già fa discutere. A darne notizia è Cristina Lodi, che informa di già ben 2000 firme raccolte e contate sabato mattina contro l’iniziativa: “Notizie da Nervi. Non buone nuove. Grazie al Circolo Pd Quinto Nervi e al suo direttivo con approfondimenti condivisi, come gruppo consiliare siamo contro questa iniziativa della giunta Bucci. E lo siamo insieme a tutte quelle persone che, insieme ai commercianti, hanno firmato perché sono contrari. La giunta Bucci rivoluziona il traffico a Nervi per ben 260 metri di Ztl”.

Lodi elenca sette novità poco gradite dai nerviesi: un pass a pagamento per residenti; fermate autobus cancellate e modificate; divieto di accesso ai non residenti; l’aumento del traffico giornaliero; l’indisponibilità di parcheggi; la pericolosità passaggio e, soprattutto, il fatto che i negozianti saranno impossibilitati a ricevere la merce: “Insomma, ma a chi viene a favore questa cosa, visti tutti gli aspetti negativi? In teoria quando si amministra la città si compiono atti che vanno almeno a beneficio di una maggioranza”.

Il nuovo piano viabilità e parcheggi, introdotto dal Comune di Genova, è stato mostrato la settimana scorsa nel corso di un’assemblea con il Civ, dall’assessore e vicepresidente municipale Federico Bogliolo. Si tratta di una rivisitazione di quello già illustrato pubblicamente ai residenti nel 2000.

Nel primo tratto di via Oberdan è prevista una sola corsia verso largo E. Pesce fino all’incrocio con viale Franchini, con inserimento di 50 posti auto e merci; si svolta a sinistra per l’Aurelia, al semaforo di Campostano salendo e l’ufficio postale scendendo. Chi ha il pass torna a Ponente, gli altri saranno indirizzati al parcheggio della stazione o via Marco Sala.

Sul fronte trasporti restano le linee Amt 516 e 517, ma nascerà la nuova linea 515, che da largo Pesce attraversa via Oberdan, viale Franchini, piazza Pittaluga, via Sala, largo Bassanite, via Sant’Ilario e via Donato Somma con capolinea davanti alla P. A. Nerviese: 15 le banchine e su via del Commercio insieme a quelle della linea 17.

“La differenza rispetto al precedente piano risalente a oltre un anno fa è che si è pensato di lasciare il transito su viale Franchini, via Sala e via delle Palme: diversamente ecco che sarebbe stato necessario distribuire ben 3000 pass e snaturare così proprio il senso di una zona traffico limitato. Si è bypassato solamente un tratto di via Franchini così i commercianti avranno anche - tra i vari vantaggi - ben 17 posti auto in più davanti alle proprie attività”.

Del traffico rivisto nel centro del quartiere se ne riparlerà anche in commissione di Municipio IX Levante mercoledì 13 ottobre, ma intanto Bogliolo, che ammette di non essere a conoscenza della nuova petizione contro queste modifiche, rassicura: “Si tratta comunque di un piano molto elastico, una prova sperimentale di quattro mesi sulla quale si tornerà a parlare a fine gennaio. Al momento è tutto molto soft e provvisorio: non saranno elevate sanzioni, né rilasciati pass. Essendo un cambiamento molto drastico ci si potrà tornare e rivederne l’assetto, all’occorrenza e tirare le somme solamente alla fine di questa sperimentazione. C’è sempre tempo per tutte le eventuali modifiche”.

 

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium