/ Cronaca

Cronaca | 14 ottobre 2021, 07:48

Green pass, portuali confermano lo sciopero: "Non cadremo nel tranello del tampone gratuito"

Genova, insieme a Trieste è tra le città maggiormente attenzionate a causa del rischio sciopero che rischierebbe di paralizzare il paese

Green pass, portuali confermano lo sciopero: "Non cadremo nel tranello del tampone gratuito"

I portuali di Psa Genova Pra confermano la volontà di scioperare domani, venerdì 15 ottobre, quando entrerà in vigore il decreto sull'obbligo di green pass sui luoghi di lavoro. Genova, insieme a Trieste, è tra le città maggiormente attenzionate a causa del rischio sciopero che rischierebbe di paralizzare il paese.

In Italia, infatti, come ricordato dal segretario regionale Uil Trasporti Roberto Gulli, lo stock di merci può soddisfare il fabbisogno del paese per appena due settimane. Dopodiché il rischio è quello di trovare i banchi del supermercato vuoti.

Neppure il tampone gratuito sembra essere la soluzione. Ci sono infatti portuali non vaccinati che rifiutano il tampone, come si legge nella lettera dei lavoratori di Psa.

"Noi lavoratori portuali del terminal PSA GENOVA PRA - scrivono - confermiamo che dal 15 ottobre, se l'Azienda riterrà di applicare la normativa sul green pass, saremo nostro malgrado costretti a non entrare nel posto di lavoro.
Faremo tutto il possibile per opporci ad una norma fortemente discriminatoria, che viola il diritto al lavoro e le libertà personali, e che non ha il minimo fondamento sanitario.

Non cadremo nel tranello del tampone gratuito.

Abbiamo lavorato SEMPRE, anche in piena emergenza sanitaria, e nessuno si è mai preoccupato di noi.

Oggi che si vede la fine della pandemia, come detto da qualcuno, non cediamo a nessun ricatto e non accettiamo alcuna discriminazione. Lotteremo uniti per le nostre famiglie, i nostri figli, i nostri amici ed anche per i nostri colleghi, che oggi ci voltano le spalle, ma che presto si uniranno a noi.
La nostra lotta sarà la lotta di tutti.

GENOVA, 'SUPERBA PER UOMINI E PER MURA'. è tornato il momento di dimostrarlo.
UNITI SI VINCE
".

Per venerdì è previsto anche un presidio in prefettura organizzato dal Cub, Confederazione unitaria di base, a cui ha già annunciato l'adesione il collettivo 'Libera Piazza', che da mesi organizza manifestazioni contro il green pass.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium