/ Eventi

Eventi | 24 novembre 2021, 17:54

Il Centro antiviolenza Mascherona presenta il progetto ‘Dodici mesi contro la violenza–agenda 2022’ (FOTO)

Il tema scelto è ‘Donne e lavoro’, Manuela Caccioni: "L’investimento sul lavoro riveste un ruolo di primo piano nell'impegno contro la violenza sulle donne"

Il Centro antiviolenza Mascherona presenta il progetto ‘Dodici mesi contro la violenza–agenda 2022’ (FOTO)

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Centro antiviolenza Mascherona presenta il progetto ‘Dodici mesi contro la violenza–agenda 2022’, il tema scelto per questa nuova edizione è ‘Donne e lavoro’: “Il lavoro rappresenta nella vita delle donne – afferma Manuela Caccioni, responsabile del Centro antiviolenza Mascherona – uno strumento fondamentale nell'ottica dell'autodeterminazione e dell'autonomia; l’investimento sul lavoro riveste un ruolo di primo piano nell'impegno contro la violenza sulle donne. Ed è ciò che abbiamo deciso di fare all’interno dell’agenda 2022 con alcune aziende e alcuni enti che, insieme a noi, scelgono di sostenere e valorizzare il lavoro femminile come fondamento di una società basata sempre di più sui principi di equilibrio e parità”.

Tanti i nomi che hanno collaborato al progetto: Aeroporto di Genova, Amiu Genova, Cipm Liguria, Coop Liguria, Costa Crociere, Costa Crociere Foundation, Consiglio nazionale di ricerca Icmate-Cnr, Enav, Foto Studio Leoni, Istituto italiano di tecnologia IIT, Sc’Art-Creazioni al fresco, Wärtsilä Apss.

Si conferma e si rafforza la connessione e la vicinanza tra il Centro antiviolenza Mascherona e Sc’Art–Creazioni al fresco due realtà che si muovono e operano in contesti differenti in cui le donne sono al centro: “La collaborazione è attiva dal 2019 – afferma Emanuela Musso, coordinatrice progetto e direttrice artistica di Sc'Art-Creazioni al fresco - grazie al progetto ‘Ponte per l'autonomia’ che propone all'interno della sezione femminile della Casa circondariale di Genova Pontedecimo, un percorso di supporto, sostegno ed emancipazione, rivolto a donne vittime di violenza. L’attività dello sportello di ascolto e supporto psicologico si intreccia con l'attività del laboratorio, contesto in cui attraverso la manualità e la creatività si acquisiscono competenze sartoriali, diventando parte attiva di un processo di ricostruzione della propria autonomia economica.” E proprio all’interno di questi laboratori sono state realizzate le copertine delle agende riciclando il pvc degli striscioni pubblicitari dismessi.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium