/ Eventi

Eventi | 18 gennaio 2022, 17:19

La consegna dei diplomi al Mazzini è una festa. Ospite stellare l’astronauta Malerba, ex studente dell’istituto

Davanti ad autorità istituzionali, politiche e scolastiche, il dirigente scolastico Monica Pasceri ha spiegato la sua scelta di consegnare il diploma a chi lo ha ottenuto sia con 100 e lode che con 100/100. Il Mazzini dimostra ancora una volta di essere un’eccellenza del mondo scolastico italiano e un vanto per Genova

La consegna dei diplomi al Mazzini è una festa. Ospite stellare l’astronauta Malerba, ex studente dell’istituto

Vola alto il liceo Mazzini sia per la qualità del suo insegnamento, sia per quello degli studenti che lo frequentano. Ma vola anche alto in quanto, nella cerimonia di lunedì scorso, quando sono stati consegnati i diplomi a chi ha raggiunto i pieni voti, era presente anche Franco Malerba, primo astronauta italiano, insigne figlio di Genova e del Bel Paese ma soprattutto ex studente del Mazzini. “Persona vivace, affabile”, lo ha definito la professoressa Monica Pasceri, dirigente scolastico dell’Istituto che ha impresso un ritmo innovativo al Mazzini con idee sempre più interessanti. A partire da quella che ha appunto fatto il suo esordio proprio lunedì scorso, in occasione della consegna dei diplomi. Pubblico riconoscimento a chi otteneva il fatidico 110 e lode ma esteso, per volontà della Pasceri, pure agli studenti che hanno fatto...100/100 anche senza lode. Tutti del Liceo Classico e del Linguistico. Ma soprattutto molto bravi, come indicano, ha spiegato la professoressa, i dati: “Su circa 150 diplomati dello scorso anno scolastico 2020-21, una trentina di loro si è diplomata a pieni voti, ossia il 20% degli studenti del quinto anno”.

Risultato che si può definire eccezionale se si pensa che è stato l’anno nero della pandemia e che tutti gli studenti delle superiori hanno dovuto fare i conti con il lockdown e quella Dad che sta suscitando dibattiti e polemiche ancora adesso, quando appare la speranza di un’attenuazione del virus, grazie anche ai molti vaccinati.

“Il fatto che così tanti studenti abbiano raggiunto un traguardo così importante - sostiene il dirigente scolastico, Monica Pasceri - dimostra sicuramente la grande tenacia e determinazione di questi ragazzi che, nonostante le enormi difficoltà organizzative, hanno continuato a perseguire i loro obiettivi con l’entusiasmo della loro età. Ma dimostra anche la passione con cui i docenti del liceo lavorano e seguono i loro studenti fino al diploma. In un frangente storico complesso come questo, vedere così tanti giovani che ci credono e lottano per costruirsi il loro futuro restituisce davvero il senso alla missione educativa della scuola”.

Per l’evento tradizionale ma sempre nuovo e ricco di emozioni, il parterre era davvero di livello elevato. C’erano il dirigente dell’Ambito Territoriale di Genova e Savona - USR Liguria, Alessandro Clavarino e l’assessore regionale a Scuola, Università e Formazione, Ilaria Cavo, mentre il Comune era degnamente rappresentato dal vice sindaco Massimo Nicolò e da Barbara Grosso, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Genova. Presenti poi i più significativi rappresentanti del decentramento quali Michele Colnaghi, presidente del Municipio II di Centro Ovest e la vicepresidente Stefania Mazzucchelli; Claudio Chiarotti, presidente del Municipio VII Ponente, Mario Bianchi, presidente di quello del Medio Ponente con Marialuisa Centofanti e Andrea Viari di analoga struttura. Ospite di eccellenza il già citato uomo dello spazio, Franco Malerba, ‘decollato’ nella vita studentesca dal Mazzini e di cui è orgoglioso ex. Tantissimi, ovviamente gli studenti presenti, pieni di entusiasmo e quelli insigniti di diplomi giustamente fieri del riconoscimento di tanto studio e di impegno che ha dato ottimi frutti.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium