/ Attualità

Attualità | 17 febbraio 2022, 15:10

L'incontro tra generazioni e l'aiuto reciproco: ecco il Circolo Barabini di Trasta

Il circolo si propone come punto di riferimento per il quartiere e non solo

L'incontro tra generazioni e l'aiuto reciproco: ecco il Circolo Barabini di Trasta

E' un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini di Trasta e non solo il Circolo Barabini, un ritrovo che unisce generazioni e che riporta al centro l'aiuto reciproco e la condivisione.

A proposito del circolo e delle attività che svolge, Maurizio Reggiardo racconta: "Ho iniziato a frequentare il circolo per gli eventi che mi interessavano. Ho poi trovato dei nuovi amici e pian piano sono diventato parte attiva".

"Il circolo - continua Reggiardo - E' un punto di forza per tutto il quartiere; Trasta è la periferia di Bolzaneto che, di per sé, è già periferia. Per me che abito a Busalla, Trasta per diverso tempo è stata solo un punto di passaggio".

Con il tempo, gli spazi della società del Mutuo Soccorso sono rinati grazie anche a diversi progetti.

"I soci avevano bisogno di trovare una sede, arrivata con gli spazi della società di Mutuo Soccorso che era chiusa da diverso tempo. I progetti, come, per esempio Divertime, hanno spinto in questa direzione. Il gruppo ha rimesso in piedi il circolo Arci".

Il centro per un certo periodo è stata anche una casa di quartiere e al suo interno hanno trovato posto diversi laboratori come il laboratorio di 'Sc'Art' di Creazioni al Fresco, l'attività portata avanti dalle ex detenute di Pontedecimo.

Reggiardo prosegue ancora: "Da circa quattro anni un terreno abbandonato della curia, che si trova a poca distanza, è stato dato in comodato d'uso al circolo. Una volta ripulito, è diventato un prato conviviale dove, durante la stagione calda, si fanno concerti, presentazioni e altre attività. C'è anche uno spazio dedicato all'orto e ora si sta costruendo un piccolo pollaio sempre in collaborazione stretta con i ragazzi di DiverTime".

Al circolo ci si ritrova per gli appuntamenti ma le attività dei ragazzi di DiverTime si svolgono al sabato: "Seminano le piante, zappano e fanno altre cose sentendosi attivi e partecipi alla vita del circolo. E' un'attività importante gestita da un gruppo di educatori che organizzano diversi appuntamenti per ragazzi con disabilità".

Le attività non si rivolgono solo ai residenti della zona ma, molto spesso, si ritrovano al circolo fruitori "esterni". 

Un calendario ricco di eventi che ruotano intorno ai fine settimana.

L'ultimo in ordine di tempo è l'appuntamento di domani, venerdì 18 febbraio con Eraldo Minetti, il commissario Superiore di Polizia Provinciale specializzato in tutela dell'ambiente.

Durante l'incontro si parlerà del bosco come luogo di lavoro e di sostentamento con particolare attenzione all'economia rurale dei secoli passati e alla trasformazione ecologica dei giorni nostri.

Ingresso libero con tessera ARCI

Ore 19:30 Trastapasta solo su prenotazione SMS/Whatsapp al 328.1754661

L'evento si svolgerà nell'osservanza delle normative vigenti in merito all'emergenza sanitaria Covid-19

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium