/ Cultura

Cultura | 12 maggio 2022, 15:00

“Particolari – l’arte raccontata dai dettagli”, mercoledì 18 maggio a Palazzo Ducale

Prosegue il ciclo di incontri dell’Associazione Amici dell’Accademia

“Particolari – l’arte raccontata dai dettagli”, mercoledì 18 maggio a Palazzo Ducale

Mercoledì 18 maggio alle ore 18:30, presso la sede della Società di Letture Scientifiche a Palazzo Ducale, prosegue il ciclo di incontri organizzato dall’Associazione Amici dell’Accademia Ligustica intitolato “Particolari – l’arte raccontata dei dettagli”.

Titolo del tredicesimo incontro sarà “Minimalia – Storie per un’arte diversa”, con Franco Boggero.

Franco Boggero ci guiderà alla scoperta di quelle piccole cose che potrebbero valere molto più di quanto, a una prima occhiata, non ci si possa aspettare; e che, per un motivo o per l’altro, rischiano di scomparire. Per nostra disattenzione, o per un nostro atteggiamento superficiale, se non addirittura snobistico.

«Percorrendo i “siti umanizzati” più diversi ho imparato, col tempo, a includere nella sfera storico-artistica i cosiddetti “minimalia”. E ciò in virtù della loro rarità, delle loro potenzialità evocative, di taluni aspetti tecnici, delle loro insospettabili connessioni iconografiche, storiche, antropologiche» - Franco Boggero

 

Franco Boggero nasce a Genova nel 1953. Si laurea in lettere e viene assunto nel Ministero dei Beni Culturali, funzionario storico dell’arte all’interno della Soprintendenza ligure, nel 1981.

Si è occupato fino al 2020 di tutela a Genova e nel Ponente ligure, ha seguito restauri e ordinato mostre d’arte, in Italia e all’estero. Ha studiato in particolare la pittura genovese (cura del catalogo della mostra A Superb Baroque, con Piero Boccardo e Jonathan Bober, per le Scuderie del Quirinale in collaborazione con la National Gallery di Washington, 2022) e gli argenti genovesi (Argenti genovesi da parata tra Cinque e Seicento, Torino 1991, e L’argenteria genovese del Settecento, con Farida Simonetti, Torino 2007); la scultura lignea ligure tardomedievale (mostra La Sacra Selva, con Piero Donati) e gli apparati effimeri liguri (mostra Il Gran Teatro dei Cartelami, 2013, con Alfonso Sista). Dal 1997 ha affiancato al lavoro l’attività di cantautore, assistito da un gruppo di musicisti tra i quali spiccano Marco Spiccio e Federico Bagnasco: nel 2009 è stato finalista al Premio Tenco con il cd Lo so che non c’entra niente, e attualmente sta lavorando alla produzione del suo terzo album. Con il regista romano Marco Kuveiller ha recentemente ultimato la realizzazione di un film documentario dedicato ai Cartelami, i “teatrini effimeri” della Settimana Santa, e alla loro recente riscoperta.

Gli appuntamenti del ciclo saranno incontri della durata di circa 40 minuti, sempre gratuiti, che si terranno in presenza presso la sede della Società di Letture Scientifiche (Palazzo Ducale).

Si potrà seguire la diretta anche via Zoom, il link per collegarsi è disponibile sul sito dell’Associazione http://museo.accademialigustica.it.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium