/ Sanità

Sanità | 14 giugno 2022, 14:08

Neuropsichiatria infantile, la Regione stanzia due milioni di euro per potenziare le attività riabilitative

Saranno assunti nove neuropsichiatri infantili, tredici neuropsicomotricisti dell'età evolutiva e sei educatori professionali

Neuropsichiatria infantile, la Regione stanzia due milioni di euro per potenziare le attività riabilitative

“L’abbattimento della lista d’attesa per la presa incarico di minori con con disturbi neuropsichiatrici e del neuro sviluppo è un obiettivo prioritario e strategico del Servizio Sanitario regionale. Anche per l’anno 2022 infatti saranno potenziate le attività riabilitative di neuropsichiatria infantile a minori attualmente in lista d’attesa destinando per questa attività 2 milioni di euro”. Così il presidente della Regione e assessore alla Sanità Giovanni Toti durante il consiglio regionale in merito a l’abbattimento della lista d’attesa per la presa incarico di minori con con disturbi neuropsichiatrici e del neuro sviluppo. 

“Non stiamo sottovalutando il problema - ha aggiunto il presidente della Regione - tanto che con una delibera di Alisa è stato messo in evidenza la necessità di potenziare interventi riabilitativi ambulatoriali con un incremento per quelli che riguardano prevalentemente i bambini di età minore o uguale a 6 anni con disturbo dello spettro autistico , disabilità intellettiva e ritardo globale dello sviluppo. Per questo sono stati stanziati 300.000 euro e saranno indicativamente presi in carico una cinquantina di minori. Altri 200.000 euro saranno destinati per un incremento a livello regionale del numero degli interventi riabilitativi a minori di età maggiore o uguale a 12 anni con disabilità varie, intesi come interventi prevalentemente di tipo educativo, di supporto all’autonomia personale, anche in gruppo. Saranno indicativamente un centinaio i minori che verranno presi in carico”.

Il piano di potenziamento del servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e Adolescenza in ASL 3 a oggi ha previsto: l’assunzione a tempo indeterminato di 9 Neuropsichiatri Infantili, 13 Neuropsicomotricisti dell’Età Evolutiva e 6 Educatori Professionali; il rinnovo di diversi contratti a tempo determinato: 6 psicologi, 2 educatori professionali e 4 assistenti sociali; un bando di concorso per l’assunzione di 24 Logopedisti (le iscrizioni al concorso si sono chiuse gli ultimi giorni di maggio); Un bando, il giorno 01/06/2022, di 6 incarichi per specialisti ambulatoriali a tempo pieno e indeterminato per 3 Neuropsichiatri Infantili e 3 Psicologi.

“È stato inoltre avviato un monitoraggio mensile - ha concluso il presidente della Regione Liguria - contenente l’elenco dei Centri ambulatoriali riabilitativi che sul territorio aziendale sono disponibili a incrementare la loro offerta, concordando una programmazione mensile del numero dei minori che saranno presi in carico in ordine di lista d’attesa informatizzata, nel periodo compreso tra il 1 dicembre 2021 ed il 31 dicembre 2022, tenendo conto delle risorse cosi come sopra ripartite e della disponibilità dei centri contrattualizzati.

Parallelamente a quanto già concretizzato e in ulteriore evoluzione, è in atto un grosso impegno “tecnico” nel rivedere le modalità di presa in carico riabilitativa per migliorarla, alla luce delle evidenze scientifiche a disposizione, in termini di efficacia, equità e sostenibilità”. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium